Spinacine AIA e cotolette XXL a rischio plastica/ Azienda le ritira dai supermercati

L’AIA ha ritirato dal commercio le Spinacine e le cotolette XXL per rischio di presenza di plastica

Spinacine AIA
Spinacine AIA (web)

La nota azienda Aia ha annunciato il ritiro dal commercio delle cotolette di tacchino XXL e delle Spinacine. I due prodotti sono stati tolto dagli scaffali di tutti i supermercati e mercati perché al loro interno potrebbero contenere dei frammenti di plastica bianca. A comunicarlo è stata la stessa multinazionale veronese, che attraverso il proprio sito web ufficiale ha fatto sapere: «AIA desidera informare i propri consumatori di aver avviato il richiamo dalla vendita delle confezioni di due lotti di prodotti panati. A seguito delle procedure di autocontrollo che vengono svolte nei siti produttivi, l’azienda ha rilevato la possibile presenza di frammenti di plastica bianca». Ritirati dal mercato precisamente le Spinacine AIA (sia da 220 grammi sia da 440) con il lotto n° 07258020 e data di scadenza 8 giugno 2019, nonchè le cotolette di tacchino Bigger XXL da 280 gr, con lotto n° 07258011 e data di scadenza 8 giugno 2019.

SPINACINE AIA E COTOLETTE XXL A RISCHIO PLASTICA

«L’azienda invita i consumatori – prosegue il comunicato – che avessero già acquistato un prodotto appartenente ai due lotti interessati a riconsegnare le confezioni in loro possesso ai punti vendita in cui hanno effettuato l’acquisto. Gli stessi punti vendita procederanno alla sostituzione o all’eventuale rimborso. AIA si scusa con i propri clienti e consumatori per qualsiasi inconveniente causato da questo richiamo volontario». Tracce di plastica bianca sono state rinvenute a seguito di alcuni controlli effettuati internamente ad Aia, e la decisione di ritirare i prodotti è stata autonoma e non giunta dal ministero della salute. «In caso di ulteriori necessità – fa sapere lo spazio web dell’azienda agricola – i consumatori possono contattare il Numero Verde 800.501.509 o scrivere a servizio.clienti@aia-spa.it». Ovviamente non c’è bisogno di allarmarsi, visto che si tratta di un ritiro in via precauzionale e non vi è alcuna certezza che nei prodotti vi sia della plastica. In ogni caso, qualora li aveste acquistati, meglio riconsegnare i prodotti al punto vendita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA