Star in the Star, Piersilvio Berlusconi “minaccia querela”/ “Furioso con produttori”

- Anna Montesano

Star in the star, Piersilvio Berlusconi minaccerebbe querela contro i produttori del programma per truffa: l’indiscrezione di Dagospia

Logo Star In The Star 640x300
Star in the Star

Si continua a discutere di Star in the star, il nuovo programma condotto da Ilary Blasi su Canale 5 che ha fatto il suo debutto giovedì scorso. La prima puntata non ha avuto il successo sperato in fatto di ascolti, probabilmente proprio in conseguenza alle polemiche sorte dal format che sarebbe simile a Tale e quale show e a Il cantante mascherato, due trasmissioni della Rai. A queste polemiche oggi si aggiungono aggiornamenti che arrivano da Dagospia.

Il noto portale lancia infatti l’indiscrezione secondo la quale Mediaset starebbe minacciando querela contro Banijay, la società di produzione che ha ideato Star in the star per Canale 5. Giuseppe Candela annuncia infatti che “Una lettera durissima è arrivata sabato sui tavoli dei due dirigenti [della società Banijay, ndr]: mittente Pier Silvio Berlusconi”.

Piersilvio Berlusconi furioso con i produttori di Star in the star

Berlusconi pare infatti sia infuriato dopo la puntata d’esordio di Star in the Star: “Se la prossima puntata non cambierà radicalmente l’azienda di Cologno Monzese procederà con querela e richiesta danni.” fa sapere ancora il giornalista per Dagospia. E ancora spiega: “Il punto chiave non è come il programma è stato apparecchiato (scene, luci, giuria, conduzione) ma proprio il cuore dell’idea, totalmente disattesa rispetto al contratto di appalto. Tanto che la parola chiave della diffida è “truffa”, avete letto bene: il pubblico è stato truffato, secondo Pier Silvio Berlusconi, perché il punto forte del programma era l’assoluta somiglianza tra il personaggio sul palco e la leggenda musicale interpretata”. Insomma, la questione sarebbe piuttosto delicata, anche perché lo show avrebbe dovuto basarsi su un altro tipo di presupposto: “Il pubblico a casa doveva chiedersi: “Ma non sarà davvero Elton John? È identico! Ma come hanno fatto?”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA