Stefan Löfven, primo ministro Svezia sfiduciato da Parlamento/ Elezioni anticipate?

- Alessandro Nidi

Stefan Löfven, primo ministro di Svezia, ha ricevuto la sfiducia dal Parlamento del Paese scandinavo: cosa accadrà ora?

svezia_elezioni_lofven_socialdemocrazia_lapresse_2018
Il primo ministro e leader socialdemocratico Stefan Lofven (LaPresse)

Stefan Löfven, primo ministro della Svezia in carica dal 2014, è stato sfiduciato in un voto in Parlamento, divenendo così il primo leader nella storia del Governo del Paese scandinavo a perdere una mozione di sfiducia. Un risultato privo di eguali in ogni epoca, che certo non può fare sorridere l’esponente socialdemocratico, dinnanzi ai cui occhi si spalancano ora due diverse opportunità: la prima è quella di indire le elezioni anticipate e porre fine al più presto a questo incubo personale, mentre la seconda è quella di mettersi a capo di un Governo di minoranza.

A determinare la sua caduta, come spiegano fonti locali riprese poi in Italia da “Rai News”, è stata la retromarcia inserita dal partito di Sinistra, al termine di un duro confronto all’interno dell’esecutivo per quanto concerne la proposta di riformare il mercato degli affitti, argomento indubbiamente d’attualità, viste e considerate anche le dinamiche di crisi economica a livello globale emerse con prepotenza in questo anno e mezzo di pandemia di Coronavirus, che non ha risparmiato neppure il Nord Europa.

STEFAN LÖFVEN SFIDUCIATO: PRIMO MINISTRO SVEZIA COSA FARÀ ORA?

La notizia della sfiducia a Stefan Löfven, primo ministro della Svezia, sta facendo rapidamente il giro del mondo ed è divenuta uno degli argomenti di maggiore tendenza sul web. Come riportano i colleghi di “Rai News”, la sfiducia al capo del Governo è stata sostenuta da una maggioranza assoluta di 181 deputati su 349 seggi. Si tratta, come accennavamo in precedenza, di un vero e proprio unicum nella storia della nazione scandinava, che mai aveva visto un premier soccombere per sfiducia prima di oggi.

In particolare, a seguito di undici voti di sfiducia senza successo nella storia della politica della Svezia, Stefan Löfven ha fatto segnare un primato negativo, divenendo il primo capo di Governo a essere fatto cadere con questa modalità. Occorre sottolineare che, sino a questo momento, il primo ministro si era fatto notare per la sua abilità di sopravvivere di fronte alle crisi politiche del suo Paese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA