Storia del Palazzo Quirinale/ Un gioiello dei maestri dell’arte: da Fontana a…

- Jacopo D'Antuono

Storia del Palazzo del Quirinale, dallo speciale realizzato da Cesare Bocci alle curiosità e alle testimonianze storiche sulla costruzione di un edificio simbolo per lo Stato italiano.

moral suasion
Il palazzo del Quirinale, sede della presidenza della Repubblica (LaPresse)

Storia del Palazzo del Quirinale, in passato residenza del Re d’Italia

Questa sera, mercoledì 26 gennaio, il Viaggio nella Grande Bellezza di Cesare Bocci ci racconta storia e curiosità sulla storia del Palazzo del Quirinale, una struttura seicentesca che dal 1946 è uno dei simboli dello Stato italiano, essendo residenza ufficiale del Presidente della Repubblica Italiana. In passato il palazzo è stata anche residenza del Re d’Italia. Nella puntata di questa sera, Cesare Bocci visita i saloni del piano nobile del Palazzo, ma anche le cucine, i giardini, di giorno e di notte, la Caserma dei Corazzieri e molto altro.

Nello speciale sulla storia del Palazzo del Quirinale, il presentatore incontra le persone che lavorano al Quirinale, raccogliendo aneddoti e testimonianze sulla vita di Palazzo. Una vita che racchiude una storia affascinante, che parte dal 1573, anno della costruzione di quello che è ancora oggi uno più importanti palazzi della Capitale.

Storia del Palazzo del Quirinale, le firme dei grandi maestri dell’arte nella sua costruzione

Alla costruzione e alla decorazione del Palazzo del Quirinale hanno partecipato i grande maestri dell’arte: da Pietro da Cortona a Domenico Fontana, passando per Carlo Maderno, Giovanni Paolo Pannini, Alessandro Specchi, Ferdinando Fuga e Guido Reni. La struttura sorge in un luogo che, per la sua posizione incantevole ed elevata, ha ospitato in passato nuclei residenziali, edifici pubblici e di culto. Sbirciando sui libri di storia, infatti, si apprende che nell’area del colle del Quirinale sorsero nel IV secolo a.C. il tempio del Dio Quirino, che decretò nome al colle, e il tempio della Dea Salute nel quale si svolgevano cerimonie propiziatorie del benessere dello stato.

Tra le presenze più importanti sorte sul colle si ricordano le terme di Costantino e del tempio di Serapide, costruite da Caracalla nel 217 d.C. Con il nome Quirinale, oggi, si indica l’intero colle che in passato, in realtà, era suddiviso in quattro alture, vale a dire collis Latiaris, collis Mucialis o Sanqualis, collis Salutaris e collis Quirinalis.





© RIPRODUZIONE RISERVATA