Striscia la Notizia, giallo delle mascherine col logo del Governo/ “Non rispettano..”

- Anna Montesano

Moreno Morello torna ad occuparsi del giallo delle mascherine chirurgiche prodotte da Fca nella nuova puntata di Striscia la notizia

moreno morello striscia notizia mascherine 640x300
Striscia la notizia Moreno Morello

Dopo le tante segnalazioni arrivate a Striscia la Notizia in questi giorni, Moreno Morello ha deciso di tornare ad occuparsi delle mascherine chirurgiche prodotte da Fca. Il motivo quello già annunciato da Enzo Iacchetti in una delle ultime puntate: “Sembrerebbero non rispettare i criteri standard di filtrazione”. Le mascherine in questione, distribuite nelle scuole italiane con il logo della presidenza del Consiglio dei ministri, stando alle analisi fatte da Striscia, infatti risultano avere una capacità di filtrazione ben inferiore al 95% previsto dalla legge. L’allarme è stato lanciato al Tg satirico da una lunga serie di genitori, preoccupati dall’utilità delle mascherine date in dotazione ai propri figli. Da qui l’inizio delle indagini degli addetti ai lavori di Striscia.

Moreno Morello e le testimonianze degli imprenditori italiani sulle mascherine

Questa sera, 15 dicembre, si tornerà a parlare della vicenda. Un comunicato stampa ci svela che “Le rassicurazioni sulla qualità dei prodotti distribuiti di Fca del Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 e dell’Istituto Superiore di Sanità non bastano a risolvere quello che potrebbe trasformarsi in uno scandalo e che ha portato alle proteste di tantissimi genitori con figli nelle scuole.” Moreno Morello ha raccolto allora le testimonianze di diversi imprenditori italiani, finanziati per produrre mascherine con fondi statali, venuti dunque a sapere che le mascherine di Fca, scelte dal governo, non rispetterebbero gli standard previsti dalla normativa di riferimento. La loro polemica e tutte le novità del caso in onda su Canale 5 nel corso del nuovo appuntamento di Striscia la notizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA