Striscia vs Rai/ “Sede New York costa miliardi”, Pagliara: “Querelo per diffamazione”

- Alessandro Nidi

Striscia la Notizia e la Rai, un duello che si rinnova: l’inviato a New York, Claudio Pagliara, annuncia la battaglia legale contro il tg satirico di Canale 5

sprechi rai striscia la notizia 640x300
Sprechi Rai, inchiesta Striscia la Notizia

Striscia la Notizia si è schierata ancora una volta contro l’eterna rivale di Mediaset, la Rai, e, come di consueto, non mancano le scintille. Dopo il servizio mandato in onda nelle scorse settimane sulla sede Rai in Cina e realizzato dall’inviato Pinuccio, quest’ultimo ha rivolto la sua attenzione a un altro “distaccamento” Rai, quello di New York. “La Rai – ha dichiarato – ha tante sedi, ma quella di New York è la più bella di tutti. Solo per gli uffici si spendono 13mila euro al mese. D’altronde è cinque volte più grande di tante altre”.

L’inchiesta di Pinuccio e di Striscia, tuttavia, non si sofferma esclusivamente sui canoni d’affitto che la Rai deve corrispondere, bensì anche sul compenso dei corrispondenti: Sono tre e prendono ciascuno 200mila euro all’anno e ognuno di loro ha un producer. Anche loro prendono 100 mila euro l’anno, la stessa cifra che prende il nuovo segretario amministrativo. Sulle altre spese, invece, non si hanno informazioni dettagliati: “Nulla è dato sapersi. Non è dato sapere dei ristoranti, né del prezzo degli alloggi”.

STRISCIA VS RAI, L’INVIATO PAGLIARA ANNUNCIA: “QUERELO PER DIFFAMAZIONE”

Striscia la Notizia, in particolare Pinuccio, conclude asserendo che “tutto questo servizio tecnico costa circa 8 milioni di euro per quattro anni”. Numeri e cifre pesanti, ma che non sono state affatto digerite dalla concorrenza, tanto che nelle scorse ore si è registrato un pesante tweet da parte dell’inviato Rai a New York, Claudio Pagliara, il quale ha inteso esporre sui social network il proprio punto di vista sulla vicenda e raccontare la propria verità: “La Rai non mi paga la casa a New York (una modesta one bedroom). Me la farò pagare da Pinuccio e da Striscia la Notizia. Ho dato mandato al mio legale di querelarli per diffamazione. Cosa non vi dice la concorrenza: la sede Rai di New York lo scorso anno ha prodotto 4mila servizi”. Si preannuncia pertanto una battaglia legale fra le grandi antagoniste di sempre, Mediaset e Rai, con Striscia la Notizia che, al momento, non ha fornito repliche ufficiali a questa dichiarazione di Pagliara: vedremo se intenderà farlo nelle prossime ore, magari proprio in diretta televisiva oppure con un nuovo servizio dell’inviato Pinuccio…



© RIPRODUZIONE RISERVATA