Striscione Milan “La Coppa mettila nel cu*o”: aperta inchiesta/ Violazione articolo 4

- Davide Giancristofaro Alberti

Striscione Milan “La Coppa mettila nel cu*o”: la Procura Sportiva ha deciso di aprire un’inchiesta dopo quanto accaduto nella giornata di ieri

striscione milan 2022 yt 640x300
Striscione Milan (screen da Youtube)

E’ stata aperta un’inchiesta dalla Procura della Federcalcio a seguito dello striscione che alcuni calciatore del Milan hanno esposto ieri, durante il pullman per i festeggiamenti dello scudetto 2021-2022. Nel dettaglio, alcuni giocatori, fra cu il portiere Maignan e il centrocampista Krunic, hanno esposto un cartello con scritto: “La Coppa Italia mettila nel cu*o”. Palese il riferimento ai cugini dell’Inter che poche settimane fa hanno appunto ottenuto il trofeo nazionale battendo in finale la Juventus, ma senza dubbio riconoscimento meno prestigioso rispetto al campionato.

Secondo quanto emerso, la Procura calcistica starebbe indagando “per presunta violazione dell’art 4 del Codice di giustizia sportiva”, che impone il rispetto dei principi di correttezza e lealtà. Tra l’altro lo striscione del Milan ha un precedente e risale alla stagione 2006-2007 quando sempre il Milan espose un cartellone molto simile. In quell’occasione venne criticato l’ex capitano del Diavolo Massimo Ambrosini, che subito dopo aver vinto la Champions League in finale contro il Liverpool, sempre sul pullman celebrativo, espose uno striscione con scritto “Lo scudetto mettilo nel cu*o”.

STRISCIONE MILAN, IL PRECEDENTE FIRMATO 2007

Anche in questo caso il riferimento era all’Inter fresca di tricolore, ma il Diavolo aveva replicato ai cugini con la vittoria della Coppa dalle grandi orecchie. Fu un episodio a cui seguirono numerose polemiche nonché un acceso botta e risposta fra Ambrosini e Materazzi, all’epoca centrale di difesa dell’Inter.

“Queste cose succedono – ha commentato il noto giornalista e opinionista tv Giuseppe Cruciani, ospite degli studi di TikiTaka ier sera – purtroppo di mettere dei striscioni contro la squadra rivale, ora il Milan credo chiederà scusa all’Inter. La vedo come una stupidaggine. Colpe solo degli autori? Quando uno striscione del genere va a finire in un pullman della squadra ufficiale la responsabilità è anche del club”. Non sono da escludere provvedimenti da parte della Giustizia Sportiva, quasi sicuramente una multa all’indirizzo del Milan per lo striscione incriminato.







© RIPRODUZIONE RISERVATA