GRUPPO D SLOVENIA – USA (2-2)/ Gol, emozioni e polemiche: che partita! Tabellino

- La Redazione

Gli americani sotto di due gol raggiungono il pareggio e nel finale si vedono annullare un gol regolare

Novakovic_Onyewu_R375_18giu10
Novakovic attaccante sloveno (Foto Ansa)

I pronipoti dello zio Sam vanno vicini al colpaccio o meglio all’impresa sportivo. Sì perchè gli Usa dopo la fine del primo tempo erano sotto per 2-0. Poi una fiammata iniziale con Donovan che accorgia le distanze  e nel finale di tempo Bradley (figlio del ct americano) segna il pareggio e Edu si vede annullare un gol regolarissimo per un presunto fallo di un suo compagno. Quella tra Slovenia e Usa è forse la partita più bella vista fin d’ora in questo mondiale.

La Slovenia parte forte è al 13esimo è già in vantaggio con Birsa che da fuori fa partire un sinistro che si fa ad insaccare sotto il 7. Gli Usa sembrano storditi ma in contropiede si rendono pericolosi in un paio di occasioni. Poi nel finale, nel momento migliore degli americani, Ljubijankiv segna il gol del raddoppio che vuol dire ottavi sicuri. Qualificazione ottenuta e messa in cassaforte? Assolutamente no. Ma questo cosa vista raramente in questi Mondiali, è il bello del calcio…

 

(4-4-2): S. Handanovic; Brecko, Suler, Cesar, Jokic; Birsa (41’st Dedic), Radosavljevic, Koren, Kirm; Ljubijankic (28’st Pecnik, 45’st 20 Komac), Novakovic.

 

A disp. J. Handanovic, Seliga,Dzinic, Ilic, Filekovic, Mavric, Krhin, Komac, Stevanovic, Pecnik, Matavz, Dedic. All. Matjaz Kek

 

(4-4-2): Howard; Cherundolo, Demerit, Onyewu (34’st Gomez), Bocanegra; Donovan, Bradley, Torres (1’st Edu), Dempsey; Altidore, Findley (1’st Feilhaber).

 

A disp. Guzan, Hahnemann, Spector, Bornstein, Goodson,Beasley, Holden, Gomez, Buddle, Clark. All. Bob Bradley.

 

Arbitro: Coulibaly (Mali).

 

Marcatori: 13’pt Birsa (S), 42’pt Ljubijankic (S), 3’st Donovan (U), 36’st Bradley (U).

 

Ammoniti: Findley, Suler, Jokic, Kirm.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori