CALCIOMERCATO/ L’esperto: tutti i botti del mercato di gennaio

-

Spifferi,trattative,operazioni e colpi a sorpresa: ecco come sarà il prossimo mercato invernale

calciomercato_R400_28dic10

Anno nuovo, mercato carico di novità. Perché gireranno pure pochi denari e magari la parola d’ordine sarà la solita – “risparmiare” – ma la sessione di trattative ufficiali al via il 3 gennaio promette di essere scoppiettante. Nomi in quantità, new entry dall’estero, rinnovamento generale: ci sarà da divertirsi. Juventus e le milanesi a parte, ecco le squadre che potrebbero cambiare sensibilmente volto.

Giampiero Ventura non ama piangersi addosso, però la caterva di infortuni che ha costellato la prima parte di stagione ha pochi precedenti. E così in difesa, oltre al polacco Glik, si attendono novità sul brasiliano Danilo, mentre in Italia potrebbe essere Terlizzi il nome buono. Servono anche attaccanti: Paolucci è in pole position, Okaka arriva se la Roma finalmente gli darà via libera e dall’estero possono giungere novità interessanti.

La nuova proprietà targata Segafredo promette bene. L’obiettivo numero 1 per dare un sostegno a Di Vaio è Floro Flores, sempre più ai margini del progetto Udinese. In bilico il destino di Britos: se ha offerte (il Napoli osserva), partirà di sicuro.

Il ds Gianluca Nani dà un’occhiata al mercato Oltremanica, ma intanto in Italia si va a caccia di un attaccante affidabile. C’è Paolucci in ballo (se non va a Bari), molto più dura l’ipotesi Maccarone. Eder resta, ma deve ribaltare un avvio di stagione sotto tono.

Marchetti partirà di sicuro, stesso discorso per Pinardi, mentre Matri e Acquafresca se ne andranno solo a giugno. Bentivoglio è lusingato dalle sirene del Torino, ma i rossoblù giocano in serie A, il che conta, eccome se conta…

Detto che Maxi Lopez farà le valigie in estate, l’esperto Lo Monaco non dimentica i soliti obiettivi argentini, da Perez a Galeano. E il prossimo Mondiale under 20 in Colombia sarà sotto stretta osservazione.

Jimenez ha chiesto qualche rinforzo e il duo Campedelli-Minotti proverà ad accontentarlo. Manfredini o Terlizzi in difesa, Lanzafame e Foggia tra centrocampo e attacco. Sì, il laziale può essere il colpo della svolta.

Al ds Sartori piace Paolucci, ma soprattutto Ebagua, che sta esplodendo a Varese. Solite voci sull’eventuale partenza di Pellissier, ma resterà di sicuro alla base. Osservatori gialloblù segnalati in Slovenia: hai visto mai…

 

Con Gilardino e Montolivo in bilico in vista dell’estate prossima, il ds Corvino potrebbe dover sostituire l’acciaccato Boruc. Neto in Brasile, Marchetti in Italia: uno dei due può arrivare a destinazione. Lì davanti piace Maccarone, per il quale c’è il rischio-asta.

 

Ranocchia verso l’Inter, Veloso verso l’estero, Destro in orbita Reggina e non solo. In entrata il presidente Preziosi stringe per Paloschi, Antonelli e Kuzmanovic, con Palladino e Modesto diretti a Parma.

 

: Il regalo di Natale ha il volto di Leonardo, il primo colpo quello di Ranocchia. Per l’attacco c’è l’imbarazzo della scelta: Sanchez, Santa Cruz o Luis Fabiano, con il brasiliano in pole. Occhio all’ipotesi Criscito per la sinistra. Opzionati i giovani talenti del Brescia Tassi e Leali.

 

Marotta attivissimo. Piazon è il futuro per l’attacco, il presente potrebbe essere Gilardino o Pazzini. Operazioni complesse ecco perchè la pista Lisandro Lopez non viene accantonata. Sulla sinistra duello Britos – Zaccardo, con il ducale che ha già pronte le valigie per Vinovo.

 

Se sfuma Hugo Almeida, la coppia Tare-Lotito cercherà un altro centravanti. Ma dovrà essere funzionale al progetto-Reja, altrimenti la squadra resterà così com’è.

 

Terlizzi, Paci e Santacroce sono gli obiettivi per la difesa, il reparto da rinforzare al più presto. In attacco, attenzione a possibili novità dall’estero, magari senza allontanarsi troppo da casa…

 

Per un Cassano che arrivo, c’è un Ronaldinho che va. Mancano i dettagli per il suo ritorno in patria e l’esperienza a Dubai sarà l’ultima in rossonero. Serve una prima punta: Maccarone è la pista calda ma da non trascurare la mossa del Cavaliere: Amauri. Sotto osservazione il clivense Constant.

 

Santacroce e Blasi possono partire, Bucchi è partito. In entrata, i campani sono molto avanti su Britos e Kharja. Occhio a nuove entrate con doppio passaporto dal Sud America…

 

Andjelkovic e Kurtic indossano già il rosanero e ora si attendono altri colpi. Ma senza il ds Sabatini il compito è duro…

 

Palladino può rappresentare il colpo a sensazione di un mercato contraddistinto da scambi a più non posso. In questo senso, anche Bojinov rischia il “taglio”, destinazione Inghilterra.

 

L’attesa per la nuova società non ancora in sella blocca il mercato. Di sicuro, il ds Pradè sfoltirà la rosa in maniera consistente: Rosi, Antunes, Doni, Cicinho, forse Adriano tra i probabili partenti.

 

Il dopo-Cassano potrebbe far rima con Diamanti. Difficile lo sbarco di Rosina a Genova (guadagna troppo per le casse doriane), Canales per ora è un sogno. Maccarone è un obiettivo più agevole da raggiungere.

 

Con Inler e Sanchez perennemente sul filo, più Floro Flores vicino all’addio, i friulani proveranno comunque a tenere botta. Il Sud America è terreno da perlustrare con attenzione…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori