Susanna e Carlotta, figlie Gigi Proietti/ “Noi quattro ci divertiamo molto insieme”

- Emanuele Ambrosio

Susanna e Carlotta sono le figlie di Gigi Proietti, il grandissimo attore e regista protagonista di Techetechetè su Raiuno

Susanna e Carlotta figlie Gigi Proietti
Gigi Proietti

Susanna e Carlotta sono le figlie di Gigi Proietti, il grandissimo attore e regista protagonista di Techetechetè su Raiuno. Nate dalla lunga relazione con Sagitta Alter, entrambe hanno deciso di seguire le orme del padre seppur lavorando in due settori differenti. Carlotta, proprio come papà Gigi, ha deciso di intraprendere una carriera come attrice di teatro e cantante, mentre Susanna lavora nel mondo della televisione dove si occupa di costumi e scenografia. Del resto buon sangue non mente, visto che le due sono figlie di un mostro sacro della recitazione e dello spettacolo italiano e fin da bambine hanno “vissuto” tra i palcoscenici come ha raccontato Carlotta dalle pagine del settimanale Grazia: “da giovane la mia unica forma di ribellione è stata quella di tornare tardi la sera. A punirmi ci pensava la mamma, papà era troppo buono per castigarmi. Ho trascorso un’infanzia e un’adolescenza all’insegna dell’allegria, sui palcoscenici dei teatri, che per me erano un grande parco giochi, insieme a un padre divertentissimo. Ora, però, tocca a me farmi apprezzare per le mie qualità, senza più la sua protezione”.

Chi sono Susanna e Carlotta, le figlie di Gigi Proietti

Susanna e Carlotta, le figlie di Gigi Proietti sono cresciute respirando l’aria del grande cinema e del teatro. Un privilegio per alcuni versi, ma anche un limite per altri visto che la primogenita Susanna, durante un’intervista rilasciata a Il Corriere, ha raccontato come la popolarità del padre abbia rovinato alcuni momenti della loro vita privata. Un esempio? Quando la famiglia Proietti si trovava in vacanza a Parigi: “ho imparato ad accettare il ruolo pubblico di mio padre, ma non è stato sempre facile. Ricordo una vacanza a Parigi, dove credevamo che nessuno avrebbe fatto caso a noi. E invece un gruppo di turisti lo riconobbe e ci raggiunse, senza la delicatezza di pensare che per noi era un momento privato”. A parte questo Susanna è una grande fan e ammiratrice del padre su cui rivela: “quando siamo noi quattro ci divertiamo molto, amiamo prenderci in giro, scherzare. Mio padre fa una battuta dietro l’altra. Poi ama disegnare, fa vignette e caricature”.  Anche Carlotta, proprio come la sorella Susanna, ha deciso di lavorare nel mondo dello spettacolo diventando un’attrice e cantante. Intervista da Music In, la figlia di Proietti ha raccontato: “ho sempre cantato. Ho cominciato ad avere una forte passione per i cori e le armonizzazioni, e mi divertivo in camera a farle su Alanis Morissette”. Nonostante la timidezza Carlotta è riuscita ad intraprendere la carriera artistica: “a teatro cominciai a lavorare come cantante. Poi accadde la mia «prima volta» con mio padre, in teatro ma sempre come cantante nel 2005, per il festeggiamento dei suoi 40 anni di carriera”. In quell’occasione Proietti invitò la figlia sul palcoscenico per condividere la scena con lui. Un’esibizione che fu notata da Nicola Piovani che la scelse per lo spettacolo “Semo o non semo”. L’inizio di un sogno che ha portato Carlotta a lavorare con dei veri e propri mostri sacri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA