Susanna Nicchiarelli, chi è?/ Da Nanni Moretti a “Miss Marx”

- Elisa Porcelluzzi

Susanna Nicchiarelli è la regista del film “Miss Marx”, ispirato alla vita di Eleanor Marx, figlia di Karl. Ha iniziato a lavorare nel cinema al fianco di Nanni Moretti.

Susanna Nicchiarelli
Susanna Nicchiarelli (Wikipedia)

La regista Susanna Nicchiarelli nasce a Roma nel 1975. Dopo la laurea in Filosofia a La Sapienza, prosegue gli studi alla Scuola Normale di Pisa e, solo successivamente, consegue il diploma di regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. La sua carriera è iniziata lavorando con Nanni Moretti: “Con Moretti ho avuto un rapporto di lavoro, prima di tutto, che poi è diventata un’amicizia importante per me. È molto intelligente e corretto, trasparente, cosa non comune in questo ambiente. È esigente ed è stato importantissimo per le cose che mi ha detto e che ho imparato vedendolo lavorare”, ha raccontato la regista al Corriere della Sera. Susanna Nicchiarelli inizia, dapprima, a scrivere e dirigere una serie di corti e di documentari, fino ad approdare, nel 2009 alla realizzazione del suo primo lungometraggio “Cosmonauta” con cui si aggiudica il premio Controcampo alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Il suo film “Miss Marx” ripercorre la storia di Eleonor Marx, figlia minore del noto filosofo Karl Marx: “Il mio film racconta che una delle figure storiche del femminismo nella realtà stava con un uomo dal quale si faceva trattare malissimo. È questo il fascino della storia. Quello che lei faceva, diceva, tutto quello in cui credeva poi nel privato non lo rispettava”, ha spiegato al Corriere.

“Miss Marx”, il film di Susanna Nicchiarelli 

Il film “Miss Marx” vanta ben undici candidature ai David di Donatello 2021: miglior regia, miglior film, miglior autore alla fotografia, miglior produttore, migliore scenografia, miglior costumista, miglior truccatore, miglior acconciatore, miglior compositore, miglior suono e migliori effetti visivi. La protagonista Eleanor Marx, figlia minore di Karl Marx è impegnata nel promuovere il socialismo nel Regno Unito e per farlo partecipa attivamente alle lotte operaie, schierandosi dalla parte delle donne e combattendo per i loro diritti, oltre che per l’abolizione del lavoro minorile. L’amore per Edward Aveling, commediografo egoista e intento unicamente a indebitarsi e a dilapidare il patrimonio che Eleanor ha ereditato da Friedrich Engels, sarà decisivo nella vita di Eleanor. L’epilogo è drammatico e molto forte: Eleanor muore suicida, vittima del patriarcato e dalla dipendenza dall’oppio. Il film è stato presentato in anteprima in occasione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia a Settembre 2020.

Susanna Nicchiarelli: la passione per i personaggi reali

Parlando del suo film “Miss Marx”, Susanna Nicchiarelli ha dichiarato di aver rivisto alcuni film in costume: “Ho avuto molto in mente Maria Antonietta di Sofia Coppola, una regista che mi piace moltissimo. Ho rivisto anche Lezioni di piano e Ritratto di signora di Jane Campion che racconta la stessa epoca di Eleanor Marx”. La regista romana è già al lavoro su un nuovo film incentrato su un altro personaggio femminile realmente esistito e ancora più indietro nel tempo. A differenza della sua protagonista Susanna Nicchiarelli, figlia di un ingegnere, è felicemente sposata con Alessio, avvocato. La coppia ha avuto due figli Luciana (come la ragazzina di Cosmonauta, chiamata così per il padre Luciano) e Giacomo. Fa parte della famiglia anche il gatto Gagarin.



© RIPRODUZIONE RISERVATA