SWAT 3/ Anticipazioni 26 settembre: il padre di Hondo peggiora sempre di più

- Morgan K. Barraco

SWAT 3, anticipazioni 26 settembre 2020, in prima Tv su Rai 2. Hondo chiede l’aiuto della sorella per convincere Daniel a curarsi.

swat 3
SWAT 3, in prima Tv assoluta su Rai 2.

SWAT 3 ANTICIPAZIONI DEL 26 SETTEMBRE 2020

Nella prima serata di Rai 2 di oggi, sabato 26 settembre 2020, andranno in onda due nuovi episodi di SWAT 3 in prima tv assoluta. Saranno il quinto e il sesto, dal titolo “Long Beach” e “Il regno”.

EPISODIO 5, “LONG BEACH” – Hondo convince il padre a sottoporsi ad una visita medica: le lastre dimostrano che i polmoni di Daniel presentano delle cellule tumorali. L’uomo però si rifiuta di farsi curare e Hondo è costretto a chiedere l’aiuto della sorella Brianna. La squadra si occupa poi dell’attacco a un furgone blindato della Polizia di Los Angeles che conteneva delle armi. Si pensa ad una fuga di notizie e si scopre che il colpevole è un ufficiale. Identificato il leader del cartello, Don Dada, i federali si mettono sulle sue tracce e assistono ad un’altra sparatoria in cui vengono uccisi anche dei civili.

EPISODIO 6, “IL REGNO” – La sorella di Hondo si rifiuta di vedere Daniel e parlargli dei suoi problemi di salute. Intanto, Chris scopre che il furgone appena comprato veniva usato come laboratorio di metanfetamine. In seguito, Chris e Vic assistono ad una manifestazione per i diritti umani e si accorgono di un uomo con una pistola. Assieme ad un complice prelevano il governatore Amina e fugge. Dopo aver convinto la sorella, Hondo è costretto a fare da paciere fra lei e il padre: la ragazza accusa Daniel di aver abbandonato la sua prima famiglia per crearsene una nuova.

SWAT 3, DOVE SIAMO RIMASTI

Ecco dove siamo arrivati la scorsa settimana a Swat 3: i genitori di Hondo (Shemar Moore) litigano perchè Darryl (Deshae Frost) non vuole partecipare al programma delle visite. Intanto, la Lynch (Amy Farrington) chiede alla squadra di essere più attivi all’interno della comunità e di ridurre il tempo dell’allenamento. Affida poi a Hondo una missione sotto copertura per impedire al membro di una banda di stampare del denaro falso e acquistare delle armi per dare il via ad una guerra con gang rivali. Hondo dovrà quindi intercettare la consegna dell’inchiostro necessario per stampare i soldi e fare sì che Chris (Lina Esco) e Street (Alex Russell) prendano il posto dell’autista, in modo che possano infiltrarsi nel magazzino. Nel frattempo, Luca (Kenny Johnson) scopre che la banda sta pianificando una guerra a livello nazionale. Hondo invece chiede alla madre di perdonare l’ex marito, poi sequestra 5 milioni di dollari al falsario con il resto della squadra. Corbett (Adam Chambers) accetta di collaborare e incastrare i Los Altos, che invece stanno organizzando il suo omicidio. A caso chiuso, Lynch ottiene che il Sindaco dia un budget maggiore alla squadra. Al mattino, Victor (David Lim) scopre che alcune caramelle lasciate in casa da Bonnie (Karissa Lee Staples) contengono in realtà della droga ed è costretto a segnalare la cosa. Hondo nota invece che Daniel ha qualcosa che non va: non smettedi tossire. Intanto, Deacon e la sua famiglia rimangono coinvolti in una sparatoria al mercato dei fiori. Il federale riesce ad acciuffare uno dei criminali e chiama rinforzi. Una volta sul posto, la squadra conclude che il gruppo armato è addestrato.

Grazie ad alcuni testimoni, si scopre che l’uomo arrestato fa parte di un cartello della droga che sfrutta il mercato per far arrivare merce dalla Colombia. Quando la squadra riesce a catturare un altro dei responsabili, Murido, la CIA si mette in mezzo e ordina il suo rilascio. Intanto, Darryl rivela a Hondo che Daniel tossisce sangue, ma il padre non vuole parlarne. La casa di Deacon invece viene presa di mira da una serie di colpi sparata da alcuni ragazzi in bicicletta. La squadra decide di agire alle spalle della CIA: una volta fatti fuori i criminali, si assicurano che il federale della CIA che si è intromesso venga rimandato in Colombia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA