Tartaruga gigante creduta estinta riappare alle Galapagos/ Era scomparsa da 100 anni

- Davide Giancristofaro Alberti

Tartaruga gigante estinta 100 anni fa riappare alle Galapagos: l’incredibile scoperta dopo un accurato esame del dna

tartaruga
La tartaruga aliena

Dopo più di 100 anni è riapparsa una tartaruga gigante che si credeva fosse estinta. Un esemplare è stato rinvenuto, come si legge sull’edizione online de Il Corriere della Sera, sull’isola di Fernandina, nelle Galapagos (Ecuador, oceano Pacifico), e dopo alcune verifiche si è appurato appunto essere una Cholonoidis phantasticus, una specie che secondo gli addetti ai lavori sarebbe scomparsa più di un secolo fa, e invece… A dare la notizia sui social, news che ha fatto poi il giro del mondo, è stato Gustavo Manrique M. il ministro dell’ambiente ecuadoregno, che dopo aver pubblicato sulla sua pagina Twitter una bella foto della tartaruga, ha commentato: “Si credeva estinta più di 100 anni fa! Abbiamo riconfermato la sua esistenza. La tartaruga della specie Chelonoidis phantasticus è stata trovata nelle Galapagos”, per poi terminare il tutto con l’hashtag #TogetherWeAchieve, che tradotto significa “insieme possiamo farcela”.

Una volta individuata la tartaruga è stata sottoposta a dei complessi esami sul suo dna che hanno appunto rivelato la sua appartenenza alla famiglia di cui sopra. L’avvistamento non è avvenuto in queste settimane, bensì nel 2019, e lo stesso è stato confrontato con l’ultimo esemplare di quella specie classificato alle Galapagos, risalente al lontanissimo 1906, ben 115 anni fa.

TARTARUGA ESTINTA RIAPPARE ALLE GALAPAGOS: “SPERANZA CHE SI POSSA SALVARE QUESTA SPECIE”

Ad appurare con certezza che si trattasse di una Chelonoidis phantasticus sono stati i genetisti della prestigiosa università a stelle e strisce di Yale, che hanno prelevato dei campioni di dna presso la tartaruga, che si credeva estinta fino a poche ore fa, conservata presso l’Accademia delle scienze della California, confrontandolo con quello dell’esemplare del 2019. La Chelonoidis è una delle 15 specie di tartarughe gigante dello spettacolare arcipelago delle Galapagos, due delle quali estinte. Nel 2012 era morto l’ultimo esemplare, un maschio soprannominato George il solitario, morto perchè si era rifiutato di accoppiarsi con altre femmine della sua specie. Danny Rueda, direttore del parco delle Galapagos, ha spiegato che tale ritrovamento «rafforza la speranza di salvare questa specie e di evitarle il destino di George».



© RIPRODUZIONE RISERVATA