TAZENDA/ “Gigi Morandi ci ha insegnato tutto. Mara Maionchi si arrabbiò perchè…”

- Elisa Porcelluzzi

Chi sono i Tazenda? Gruppo musicale nato nel 1988 in Sardegna. Attualmente è composto da Nicola Nite, Gigi Camedda e Gino Marielli.

tazenda
(Oggi è un altro giorno)

Dal rapporto con Gianni Morandi alla forte appartenenza alla Sardegna, Tazenda a tutto tondo ai microfoni di Oggi è un altro giorno. La celebre band ha esordito ricordando il legame con Morandi: «Noi eravamo il gruppo di Gianni: per quattro anni abbiamo girato il mondo intero con lui. Io e Gino eravamo dei ragazzini, riconosco che Gianni ci ha insegnato quasi tutto di questo lavoro». E sono tanti gli insegnamenti appresi: «Eravamo musicisti e cantanti, ci ha insegnato che quando sei ad un concerto è come essere in guerra: se si rompe una chitarra, devi continuare a suonare con quella chitarra. Bisogna rispettare la puntualità. Una volta eravamo in ritardo e lo abbiamo sentito cantare: ha iniziato a cantare da solo».

I Tazenda hanno poi rivelato un retroscena divertente su Mara Maionchi: «Noi nel 1987 abbiamo fatto dei provini e un disco in inglese, ma per pagarci lo studio avevamo fatto un favore al padrone dello studio, tutto in sardo. Lei ascoltò il disco in inglese e ci chiese di sentire qualcos’altro: sentì questa cassettina in sardo e disse una parolaccia, “adesso tornate a casa in Sardegna e mischiate queste due cose, voi siete gli U2 sardi”. Abbiamo mischiato il pop rock con la nostra lingua e tradizione». Ma cosa significa essere sardi per i Tazenda: «Essere sardi è come essere americani, essere sardi è una grande cosa. Noi sardi andiamo sempre alla ricerca del posto per noi in giro per il mondo, non abbiamo nessun altro posto al mondo tranne la Sardegna: possiamo vivere e lavorare in un posto, ma poi torniamo sempre a casa». (Aggiornamento di MB)

I Tazenda a Ooggi è un altro giorno

Tazenda sono un gruppo rock etnico nato in Sardegna nel 1988. Inizialmente il gruppo era formato da Andrea Parodi, Gigi Camedda e Gino Marielli. Il nome è ispirato al romanzo “Seconda Fondazione” di Isaac Asimov in cui appare il pianeta Tazenda (il cui nome deriva dalla locuzione inglese “Star’s End”). Nel 1991 partecipano al Festival di Sanremo insieme a Pierangelo Bertoli col brano “Spunta la luna dal monte” (classificandosi al quinto posto), contenuto nel loro secondo album dal titolo “Murales”. Il disco supera le 100.000 copie vendute, conquistando il disco d’oro. Nello stesso anno partecipano, in coppia con Paola Turci, e vincono il Cantagiro. Nel 1992 tornano al Festival di Sanremo con il brano interamente in sardo “Pitzinnos in sa gherra” (“Bambini nella guerra”), arricchito dalla filastrocca finale scritta da Fabrizio De Andrè. In quell’anno si aggiudicano il “Telegatto” come migliore gruppo dell’anno e si esibiscono anche al Festivalbar. Nel 1997 il cantante Andrea Parodi lascia il gruppo per intraprendere la carriera da solista. Parodi è morto nel 2006, stroncato da un tumore, a soli 51 anni.

Tazenda: i cantanti Beppe Dettori e Nicola Nite

Gino Marielli e Gigi Camedda continuano a tenere alto il nome dei Tazenda e nel 2007 – dopo una breve reunion con Parodi, prima della sua scomparsa – accolgono nel gruppo il cantante Beppe Dettori. Nell’estate 2007 conquistano le classifiche con “Domo mia”, duetto con Eros Ramazzotti. Seguono le collaborazioni con Francesco Renga, Gianluca Grignani e Marco Carta. All’inizio del 2013 Beppe Dettori decide di lasciare il gruppo e intraprendere una strada da solista. Il suo posto viene preso da Nicola Nite, di Alghero. A novembre dello stesso anno pubblicano “Il respiro del silenzio”, brano scritto dal chitarrista della band Gino Marielli e da Mogol, con la partecipazione vocale del cantante dei Modà Kekko Silvestre. Collaborano nuovamente con i Modà con il brano “Cuore e vento”, dedicato alla Sardegna. Dal 2015 realizzano “Arkeos Tour”, spettacolo dedicato alle meraviglie archeologiche Sarde, e successivamente “S’istoria”, per celebrare i 30 anni di carriera del gruppo. A marzo 2021 esce “Antìstasis”, nuovo album con 12 canzoni, il primo con il cantante Nicola Nite. Ad aprile scrivono insieme a Renato Cubo l’inno della Dinamo Sassari, cantato da Baz.

© RIPRODUZIONE RISERVATA