TCI TREMITI/ Natura, sicurezza e la novità delle “esperienze”

- Alberto Beggiolini

Ha riaperto i battenti anche il villaggio TCI alle Tremiti gestito da TH Resorts, che per tanti versi + la destinazione giusta per l’estate 2021

Il Villaggio Touring Club alle Isole Tremiti
Il Villaggio Touring Club alle Isole Tremiti

Certo, i repeaters, quegli ospiti da stessa spiaggia stesso mare, quelli che si riconfermano anno dopo anno. Certo, i soci Touring Club, che amano questo villaggio assolutamente sostenibile, un’oasi nella natura dove le stanze sono bungalow con ventilatori a pale. Ma c’è di più: certamente il villaggio Tci alle Tremiti, gestito da TH Resorts, è per tanti la destinazione giusta per l’estate 2021, piena di voglia di tornare a una vita “normale”, ma per molti aspetti ancora bisognosa di sicurezze, di tranquillità, di spazi e natura.

Il Touring è l’associazione no profit che da 125 anni si occupa di “sviluppare il turismo, incentivando e sostenendo in particolar modo la scoperta delle bellezze artistico-paesaggistiche meno note e frequentate”, e una di queste bellezze è nascosta proprio qui alle Tremiti, nel villaggio affidato ad una specialista del gruppo TH, Francesca Ghersinich, una sportiva di razza, nuotatrice di rango, con un medagliere di titoli italiani ed europei, attualmente passata dalla vasca al nuoto in mare aperto. E da molti anni in TH.

Francesca, già ripartiti?

Certo, il 4 giugno. E a parte le prime due settimane, che hanno avuto ancora qualche incertezza, per il resto della stagione (che terminerà il 17 settembre) siamo full, tutto esaurito, un andamento simile, ma migliore, della scorsa estate, considerando anche che l’anno scorso avevamo messo in vendita solo il 60% delle nostre stanze, adesso invece arriviamo all’85%, e cioè circa 120 su 135, sempre per evitare sovraffollamenti. È sempre una perdita in bilancio, ma anche una sicurezza in più per gli ospiti. Quest’estate reintroduciamo i buffet, anche se nella modalità “serviti”, e puntiamo molto e tutti i giorni sull’enogastronomia del territorio. Ma le vere novità sono nelle “esperienze”.

Ovvero?

Quest’estate, oltre a tutte le consuete attività, proponiamo anche il SUP (stand up paddle, la variante del surf in cui si sta in piedi su una tavola) e nuove offerte di escursioni a terra, come il GeoPuzzle, un viaggio alla scoperta delle peculiarità morfologiche e geologiche dell’arcipelago. Poi ci sono le passeggiate o le escursioni in snorkeling, accompagnati da un biologo che sarà presente qui per tutta la stagione, e ancora le canoate (con gli istruttori della Federazione italiana), le sessioni sportive, i laboratori naturalistici per ragazzi, i cammini di meditazione accompagnati da padre Massimo Hakim, un siriano trapiantato alle Tremiti da tempo… Abbiamo organizzato anche serate con miniconferenze di esperti per illustrare la fauna e la flora dell’isola, appuntamenti particolarmente graditi dai nostri ospiti.

LA LOCATION

Territorio & storia

Le isole Trèmiti (o Diomedèe, dal greco Diomèdee: le diomedee sono i grandi albatri, gli uccelli marini) sono un arcipelago dell’Adriatico, a circa a 22 km del Gargano. L’arcipelago costituisce il Comune “sparso” Isole Tremiti, con 440 abitanti, in provincia di Foggia. Il capoluogo è San Nicola, sull’isola omonima. Per molti secoli le isole furono soprattutto terre di confino.

Il villaggio TH-TCI è situato sull’isola di San Domino, dal 1989 Riserva Naturale Marina Protetta e parte integrante del Parco Nazionale del Gargano. Un bel biglietto da visita. Nel verde di San Domino Lucio Dalla aveva acquistato una casa, dove sono nati alcuni dei suoi testi più belli. Il grande cantautore organizzava ogni estate un concerto intitolato “Il Mare le Stelle”, che si svolgeva nella zona prospiciente piazza Castello, sull’isola di San Nicola, e invitava big e giovani cantanti emergenti a esibirsi. Da quella villa sono passati tutti i più grandi interpreti della canzone italiana.

Come gli altri villaggi del Touring (La Maddalena in Sardegna e a Marina di Camerota in Campania, tutti gestiti da ThResorts), il resort TH Tremiti sorge in un’area naturalistica di grande rilevanza. È stato costruito secondo principi di sostenibilità, oggi più che mai importanti: strutture disperse in grandi aree, distanze sociali quindi garantite, ventilatori a pale al posto dell’aria condizionata, riciclo idrico, materiali ecocompatibili… Tutto per rassicurare al turista una vacanza sana e indimenticabile.

Territorio da vedere

L’arcipelago è composto dalle isole S.Nicola, sede comunale, dove si trovano i principali monumenti dell’arcipelago; S.Domino, la più grande e la più abitata, sulla quale sono insediate le principali strutture turistiche, con l’unica spiaggia sabbiosa dell’arcipelago (Cala delle Arene), e una lussureggiante e profumata distesa di pini d’Aleppo, definita dai monaci benedettini “Orto di paradiso” per la sua terra fertile, i fiori spontanei, i colori e gli odori del Mediterraneo, icanti delle cicale e delle diomedee; Capraia (detta anche Caprara o Capperaia), la seconda per grandezza, disabitata; Pianosa, riserva marina integrale, un pianoro roccioso anch’esso completamente disabitato e distante una ventina di chilometri dalle altre isole; Cretaccio, un grande scoglio di creta gialla, a breve distanza da San Domino; e La Vecchia, uno scoglio più piccolo del Cretaccio e prossimo a questo.

Territorio & esperienze TH

Tra le esperienze proposte agli ospiti del TH-TCI Simeri (comprese nella sezione Tremiti del catalogo “TH esperienze” e già ampiamente testate dai primi ospiti 2021 del resort) c’è di tutto. Aperitivo in barca con bagno al tramonto: escursione in navigazione verso una delle insenature naturali, per un bagno e un aperitivo mentre il sole regala gli ultimi raggi. Visita all’isola San Nicola: in barca verso l’isola cuore dell’arcipelago, poi a piedi fino all’abbazia fortificata di Santa Maria a Mare, accompagnati da una guida locale certificata e storica dell’arte. Snorkeling alle grotte e ai Pagliai: accompagnati da un biologo marino alla scoperta della flora e della fauna dell’area marina protetta, muniti di pinne e maschera. Escursione notturna in barca sull’isola San Domino per ascoltare de diomedee: si raggiunge la parete rocciosa di Ripa dei Falconi, dove nidificano il falco della regina, il falco pellegrino e le mitiche diomedee, che secondo la mitologia cantano il loro eroe perduto, con un verso che ricorda il vagito di un bimbo. Periplo dell’arcipelago: visita guidata all’arcipelago, con le grotte e le baie più belle e una sosta alla statua sommersa di San Pio sul fondale di Capraia. Periplo dell’isola San Domino: escursione in barca dedicata ai ragazzi dello young club, con due soste bagno, accompagnati dallo staff di animazione.

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA