TECHETECHETE’/ Gli artisti dimenticati Leif Garrett, Peppino Gagliardi e Baltimora

- Rossella Pastore

Un Techetechete’ particolarmente nostalgico, quello di stasera sui successi che oggi non sono più riconosciuti come tali. Le anticipazioni.

Techetechete'
Non ti scordar di me, Techetechete'

Dopo il consueto successo della puntata di Techetechete’ andata in onda ieri, che ha visto protagonisti i Volti di donna di Paola Cortellesi e Virginia Raffaele, questa sera tocca alle canzoni che hanno segnato le stagioni della nostra vita e che non passano più così spesso in radio. Il juke-box s’intitola Non ti scordar di me, e sarà trasmesso come di consueto alle 20.30 su Rai 1. Autore del blob, Francesco Valitutti, che ha messo insieme alcuni successi “tramontati” di Augusto Martelli, Leif Garrett, Fabio Vanni, Peppino Gagliardi, Baltimora e Johnny Sax. Si pensi per esempio alle sigle Mediaset, veri e propri tormentoni realizzati da Martelli in arte Bob Mitchell (Il pranzo è servito, Casa Vianello, Grand Prix, Ok, il prezzo è giusto!), o alla celebre I Was Made for Dancin’, che permise all’attore e cantante Leif Garrett di scalare tutte le classifiche. Non più memorabile Fabio Vanni, autore del brano Lei balla sola.

Il Techetechete’ sulle canzoni dimenticate

Altri cantanti che hanno fatto successo e poi sono spariti sono Peppino Gagliardi, Baltimora e Johnny Sax. Ma questi saranno solo alcuni degli artisti a cui Techetechete’ renderà il giusto (e tardivo, forse) omaggio. In tanti si sono dimenticati di Settembre e Che vuole questa musica stasera, e forse solo dopo averle riascoltate diranno che sì, in realtà le conoscevano, e sì, è davvero strano che non si sentano più in giro. Per non parlare del progetto musicale italiano Baltimora, emblema dei one-hit wonder grazie a Tarzan Boy. Segue a ruota Johnny Sax, musicista “noto” per la simpatica Snoopy.



© RIPRODUZIONE RISERVATA