UOMINI E DONNE/ Anticipazioni: oggi il viaggio di Leonardo e Diletta dopo la scelta. E i retroscena con Bubi. Puntata 16 febbraio 2011

- La Redazione

Le tanto attese immagini della breve luna di miele della coppia nata al programma di Maria De Filippi

uominiedonne_scelta-leo2R400
La scelta di Leonardo

Uomini e donne – puntata oggi, 16 febbraio 2011 – anticipazioni: il viaggio di Leonardo e Diletta dopo la scelta e i retroscena di Bubi con Greco – Dopo la scelta Leonardo e Diletta tornano a Uomini e donne, riportano le anticipazioni “pazzi d’amore”, come aveva scritto l’ex tronista su Facebook. Nella puntata di oggi infatti vedremo le tanto desiderate immagini dei tre giorni che Greco e la Pagliano hanno trascorso in Austria, subito dopo essersi fidanzati davanti a tutta Italia. Dalle indiscrezioni che circolavano devono essere stati momenti all’insegna della tenerezza e del romanticismo, durante i quali i due ragazzi hanno avuto modo di conoscersi davvero, lontani dai ritmi convulsi delle puntate o dai tempi ristretti delle esterne.

Attualmente non si sa ancora se in studio ci saranno anche i due protagonisti, oppure saranno mandati in onda gli rvm della vacanza senza che venga inquadrato qualcuno in studio. Prima di tutto ciò, dovrebbero essere mostrati i retroscena della scelta. Cos’è avvenuto davvero dietro le quinte?

Non è ben chiaro se sarà nella puntata di oggi o in quella speciale in cui si sarà lo scontro finale tra Bubi e Diletta, ma saranno mostrati i retroscena della scelta di Leonardo. Cos’è avvenuto dietro le quinte. Dopo il romantico momento, il sì di Diletta e il ballo la puntata era finita. Greco ha voluto parlare con Bubi per spegarle meglio le ragioni della sua scelta, ma la donna l’ha insultato.

 

Barbara gli ha detto che lui sapeva benissimo che avrebbe scelto Diletta, quindi avrebbe dovuto permettere a lei (Bubi) di andarsene via prima. La donna ha poi accusato l’ex tronista di averla usata. leonardo non è riuscito a chiarisi con la donna e il colloquio si è chiuso con loro die che si insultavano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori