UOMINI E DONNE/ Marco Stabile, ex tronista, accusato di stupro

- La Redazione

Marco Stabile, ex tronista di “Uomini e Donne”, è stato denunciato per stupro e rischia un rinvio a giudizio con l’accusa di violenza nei confronti di una minorenne

marco-stabile
Marco Stabile

Marco Stabile, ex tronista di “Uomini e Donne”, famoso per il suo temperamento acceso e le bollenti esterne, tre anni fa era stato allontanato dal set prima della fine dal programma proprio da Maria De Filippi. Oggi, il ventiseienne personal trainer di Palermo è stato denunciato per stupro e rischia un rinvio a giudizio con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di due ragazze, una delle quali all’epoca dei fatti minorenne. Secondo quanto riportato dal Messaggero, l’episodio risale al 30 luglio 2011, quando durante un provino in spiaggia Marco Stabile conosce A.Z. Dopo qualche giorno i due si danno appuntamento in un locale di Roma: la ragazza si fa accompagnare da un’amica maggiorenne, mentre Stabile si presenta con l’amico Giuseppe Balistreri, anche lui accusato di stupro. Secondo la ricostruzione del pm Francesco Scavo, tutto inizia con qualche drink poi i quattro si spostano nello studio di Balistreri, in via Cola di Rienzo, dove si sarebbe consumata la doppia violenza sessuale. A.Z. racconta di essere rimasta nella stanza con Stabile, mentre l’amica – che oggi dice di non ricordare nulla – era in bagno con Balestrieri,  e che il tronista l’ha costretta a un rapporto nonostante, come scrive il pm, lei abbia “ripetutamente manifestato il proprio dissenso“. 

Mentre il pm Scavo ritiene credibile la ricostruzione della ragazza, che ha già sostenuto il controesame degli avvocati dei due accusati, l’avvocato dell’ex tronista, Roberta Nati, risponde alle accuse sostenendo che non ci sono prove scientifiche se non la parola della ragazza e assicura che il suo cliente non ha bisogno di costringere una donna ad avere rapporti con lui. Intanto, la produzione di “Uomini e Donne” ha rilasciato un comunicato in cui dichiara che “la presenza di Stabile all’interno del programma non segnò un percorso articolato, bensì duro pochissimo, per motivi che non riteniamo di dover spiegare. Su quanto è accaduto, una storia terribile e svilente da ogni punto di vista, vorremmo non dover mai parlare. Sarebbe comunque sbagliato esprimere un giudizio prima che la giustizia faccia il suo corso. Ci auguriamo che sia possibile stabilire la verità, con le relative conseguenze”.

Non è la prima volta che un concorrente di un programma tv viene accusato di violenza sessuale. Il 27 febbraio 2010, Catello Miotto, ballerino della terza edizione di “Amici di Maria De Filippi”, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale e lesioni. Ad accusare il giovane ballerino è stata l’ex moglie del migliore amico e vicino di casa di Miotto. L’ex ballerino di “Amici” si è sempre dichiarato innocente, dicendo che la donna era consenziente e che tutta la storia è un’invenzione per paura della reazione dell’ex marito. A due anni di distanza dall’arresto e dall’accusa, il processo a Catello Miotto è iniziato il 12 gennaio  2013.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori