Teo Teocoli/ Aneddoto su Adriano Celentano: “era il suo compleanno, gli dissi che..”

- Matteo Fantozzi

Teo Teocoli, video: l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha spostato lo spettacolo Tutto Teo che dovrebbe svolgersi il prossimo ottobre.

teo teocoli
Teo Teocoli

Teo Teocoli grande protagonista nella replica di Una Storia da Cantare. Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero lo tengono in seria considerazione, grazie ai suoi contributi e gli aneddoti che impreziosiscono l’omaggio ‘molleggiato’. Oltre all’apertura con Ruggeri, in cui si finge Adriano Celentano, Teo Teocoli svela anche il loro solido legame. Un’amicizia vera, che si è consolidata nel corso degli anni. Nel corso della puntata il comico svela retroscena particolarmente simpatici, risalenti agli inizi. Poi un aneddoto su una telefonata di auguri ad Adriano Celentano: “Lui è uno che non risponde mai al telefono ma ogni tanto lo sento. A 82 si è rimpicciolito. Quando ci siamo sentiti ha avuto un momento di commozione. E’ uno che non dice certe cose ma te le dimostra…”, dice con orgoglio Teo Teocoli. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Teo Teocoli ad Una Storia da Cantare

Non solo anni ’70. Con Teo Teocoli, nel corso di un’intervista rilasciata a Repubblica, si parla anche di anni 80, anche se in un primo momento l’attore e comico crede si parli dei ‘suoi’ 80 anni. Così scherza: “ehi, me ne mancano ancora un po’, cioè non tantissimi, però calma.” E aggiunge: “Certo, mi fa un effetto forte, non riesco né a crederci né a pensarci”. D’altronde non si parla della sua età – l’attore ha 75 anni – ma di carriera e di com’era nei fantastici anni ’80. “Ero incontrollabile, ero proprio così” ha dichiarato, schietto e sincero come sempre. Ricordiamo che oggi, sabato 1 agosto 2020, Teocoli sarà invece uno degli ospiti che vedremo a Una storia da cantare grazie alla replica su Rai 1. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Teo Teocoli protagonista di Una storia da cantare

Teo Teocoli non manca mai di far ridere il pubblico: dai personaggi come Caccamo e Peo Pericoli fino agli show in teatro, dove ha deciso di prendere ‘casa’ negli ultimi tempi. Purtroppo lo show previsto la scorsa primavera, dal titolo Tutto Teo, è stato spostato al prossimo ottobre. Il comico milanese ritornerà quindi al Teatro di Trento solo in autunno, condividendo ancora una volta alcuni dei suoi personaggi di maggior successo. Oggi, sabato 1 agosto 2020, Teo Teocoli sarà invece uno degli ospiti che vedremo a Una storia da cantare grazie alla replica su Rai 1. Del tutto trasformato, il comico interpreterà Adriano Celentano e la sua Il ragazzo della via Gluck, uno dei brani di maggior successo del Molleggiato. Al suo fianco, in un duetto inedito, ci sarà uno dei due padroni di casa, Enrico Ruggeri. Clicca qui per guardare il video di Teo Teocoli.

Teo Teocoli, forte nostalgia per gli anni sessanta

Teo Teocoli sente una forte nostalgia degli anni Sessanta, uno dei periodi più felici della sua vita. “Si aveva poco ma si pretendeva zero”, ha detto nei mesi scorsi a Il Giorno, “allora si giocava a pallone in 500 contro 500 per tutto il giorno, si costruivano le capanne, si faceva la battaglia con le canne. Negli anni ‘70 l’atmosfera era già cambiata, il miraggio erano la Vespa, il vestiario, i dischi”. Per Teocoli non era comunque facile fare i conti con il futuro, soprattutto per via dell’assenza di lavoro per il padre. L’unico sostegno era la madre, che faceva la sarta. “Abitavamo nelle case popolari”, ha raccontato, “il primo obiettivo di tutti è sempre stato evadere da quel ghetto. Poi è arrivato il logorio della vita moderna. Adesso si fatica a crederci, ma allora con le 600 truccate facevamo le gare da fermo in corso Buenos Aires”. Contrario ai social, vede nel mondo di oggi un’attenzione al virtuale che minaccia l’equilibrio degli individui. “Ricordo ancora adesso il mio primo bacio in camporella”, ha aggiunto, “la ragazzina mi ha sfiorato con le labbra e ho sentito la punta della lingua. Sono svenuto per la felicità. Avevo 15 anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA