Terremoto oggi a Cuneo M 2.0/ Ingv ultime notizie, trema anche Macerata

- Davide Giancristofaro Alberti

Facciamo il punto sulle scosse di terremoto che si sono verificate oggi in Italia: segnaliamo un sisma di magnitudo 2.0 gradi in quel di Cuneo

terremoto cuneo 2021 ingv 640x300
Terremoto Cuneo, Ingv

Nella giornata di oggi si sono verificate scosse di terremoto in Italia e nel resto del mondo? Come sempre lo scopriremo analizzando il bollettino aggiornato in tempo reale dell’Ingv, l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. L’ultimo sisma segnalato superiore o uguale alla magnitudo 2.0 gradi sulla scala Richter è stato quello avvenuto nella serata di ieri in Piemonte. Alle ore 19:04 un movimento tellurico è stato registrato a 3 chilometri a sud est di Demonte, in provincia di Cuneo con una magnitudo di 2.0 gradi.

Il terremoto è avvenuto di preciso in una zona con coordinate geografiche pari a 44.298 gradi di latitudine, 7.328 di longitudine e una profondità di 12 chilometri sotto il livello marino, e stando a quanto specificato dalla Sala Sismica INGV-Roma ha interessato i comuni di Moiola, Valdieri, Valloriate e Gaiola, tutti nel cuneese, mentre, a livello di città si segnalano le presenze di Cuneo a 21 chilometri di distanza, quindi Sanremo a 64, Moncalieri a 83 e più staccata Torino, distante 91 chilometri.

TERREMOTO OGGI A CUNEO, MACERATA E NEL MAR TIRRENO MERIDIONALE: TUTTI I DETTAGLI DELL’INGV

Alle ore 18:14 di ieri era stato segnalato anche un terremoto nella regione Marche, una delle più “attive” d’Italia, e precisamente a quattro chilometri a sud ovest di Fiuminata, in provincia di Macerata. Il sisma, in questo caso, è stato di magnitudo 2.2 gradi sulla scala Richter, mentre le sue coordinate geografiche sono state (lat, lon) 43.16, 12.901, con l’aggiunta di una profondità di 10 km.

Sefro, Pioraco, Nocera Umbra, Serravalle di Chienti ed Esanatoglia, sono stati i comuni segnalati in zona, paesi del maceratese e del perugino essendo il sisma verificatosi a cavallo fra Marche e Umbria. Le città più vicine sono invece state Foligno, distante 28 chilometri, Perugia a 42 e infine Terni a 70. Segnaliamo infine una nuova scossa nel Tirreno meridionale, in cui ieri si è verificato uno sciame sismico, un evento di magnitudo 3.3 gradi alle 15:47 di ieri pomeriggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA