Terremoto oggi Ancona M 3.3/ Ingv ultime notizie, scossa all’alba nelle Marche

- Davide Giancristofaro Alberti

Terremoto oggi Ancona M 3.3, Ingv ultime notizie: scossa moderata avvenuta stamane all’alba nella regione Marche, in mare ma non troppo distante dalla costa

terremoto ancona 2021 ingv 640x300
Terremoto oggi ad Ancona (Ingv)

Sono due le scosse di terremoto che si sono verificate quest’oggi, sabato 29 maggio 2021, in quel della penisola italiana. Come sempre facciamo affidamento sulla “bibbia” in quanto a movimenti tellurici, leggasi il portale dell’Ingv, l’Istituto nazionale italiano di geofisica e vulcanologia, che registra e analizza tutti i terremoto avvenuti sul suolo italiano e non solo. Quello senza dubbio più significativo si è verificato nelle Marche, a pochi chilometri di distanza dal capoluogo regionale Ancona.

L’evento è stato di magnitudo 3.3 gradi sulla scala Richter ed è stato localizzato lungo la costa marchigiana anconetana, in mare, ma a poca distanza dalla costa. I dettagli forniti dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia raccontano di un epicentro con coordinate pari a 43.66 gradi di latitudine e 13.41 di longitudine, mentre la profondità è stata di 36 chilometri sotto il livello del mare.

TERREMOTO OGGI AD ANCONA, TREMA ANCORA L’ADRIATICO CENTRALE

Il sisma è inoltre stato registrato questa mattina presto, alle ore 6:41, e stando a quanto rilevato dalla Sala Sismica INGV-Roma sono state diverse le località che lo hanno avvertito, a cominciare da Falconara Marittima, passando per Montemarciano, Chiaravalle, Camerata Picena e arrivando fino ad Ancona, distante esattamente dieci chilometri dall’epicentro. Fano, invece, ne dista 38 di chilometri, e Pesaro 49.

Il sisma è stato avvertito da numerosi residenti della zona che si sono svegliati allarmati, ma fortunatamente non ha provocato alcun danno a cose o a persone. Da segnalare anche un’altra scossa avvenuta oggi nel mare Adriatico, precisamente quella delle ore 6:53 di magnitudo 3.1, localizzata dall’Ingv nella zona dell’Adriatico Centrale, lì dove le scosse si stanno registrando ormai giornalmente da più di due mesi a questa parte. Anche in questo caso l’evento tellurico è stato localizzato al largo, in una zona con coordinate geografiche pari a 42.82 gradi di latitudine e 15.92 di longitudine, mentre la profondità è stata di 10 chilometri sotto il livello del mare. Anche in questo caso non si sono registrati danni ne feriti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA