Terremoto oggi Mar Ionio M 5.0/ Ultime scosse Ingv: paura in Sicilia e Calabria

- Davide Giancristofaro Alberti

Paura nella notte in Sicilia e Calabria dopo che si è verificato un terremoto di magnitudo 5.0 nel Mar Ionio, vicino alla Grecia: i dettagli

terremoto ionio 2020 ingv
Terremoto Mar Ionio (Ingv)

Una violenta scossa di terremoto si è verificata nella scorsa notte nel mar Ionio Meridionale, nei pressi della Grecia. L’evento sismico, come riferito dai colleghi dell’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia italiano, è stata di forte intensità, avendo avuto una magnitudo di 5.0 gradi sulla scala Richter, e nonostante si sia verificato a diversi chilometri di distanza dall’Italia, e stato avvertito in numerose regioni del sud dello stivale, a cominciare dalla Sicilia e della Calabria meridionale, anche se non vengono riportate notizie di danni o di feriti. Chi ha avvertito la scossa ha raccontato di aver sentito un movimento forte e molto lungo, con conseguente spavento. Stando ai dati sismici comunicati dalla Sala Ingv in Roma, il terremoto di oggi nel Mar Ionio si è verificato di preciso all’una della notte appena passata, quella fra mercoledì 21 e giovedì 22, ed ha avuto coordinate geografiche di 37.1 gradi di latitudine, 20.73 di longitudine, e un ipocentro localizzato a 20 chilometri di profondità sotto il livello del mare.

SCOSSA DI TERREMOTO ANCHE A BRESCIA

Non è la prima volta che un terremoto che si verifica al largo della Grecia viene sentito anche in Italia, anche perchè l’evento di questa notte è stato significativo; stando alla scala Richter una scossa di magnitudo 5.0 gradi “Può causare gravi danni strutturali agli edifici costruiti male in zone circoscritte. Danni minori agli edifici costruiti con moderni criteri antisismici”. In Italia l’ultimo movimento tellurico è avvenuto invece nella serata di ieri, alle ore 21:06 in quel della Lombardia. L’epicentro è stato localizzato di preciso a due chilometri ad ovest di Caino, comune in provincia di Brescia, con una magnitudo pari a 2.7 gradi sulla scala Richter. Le coordinate comunicate dall’Ingv sono state 45.61 gradi di latitudine e 10.3 di longitudine, mentre la profondità è stata individuata 9 chilometri sotto il livello marino. I comuni che hanno avvertito la scossa sono stati quelli di Nave, Bovezzo, Lumezzane, Concesio, Collebeato, Agnosine, Botticino, Serte e Vallio Terme. A livello di città, invece, si segnalano Brescia, Bergamo, Cremona e Verona in un raggio di sessanta chilometri. La scossa bresciana non ha causato danni ne feriti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA