Terremoto oggi Modena M 2.6/ Ingv ultime scosse, sisma anche vicino a Roma

- Davide Giancristofaro Alberti

Terremoto oggi Modena M 2.6, Ingv ultime scosse. Nelle ultime ore si sono verificati tre sismi in Emilia, Sicilia e Lazio: tutti i dettagli degli eventi

Terremoto a Modena
Terremoto a Modena (Mappa Ingv, 2019)

Andiamo a scoprire assieme quali sono stati i terremoti che si sono verificati oggi sul suolo italiano. Quello più “grave” è avvenuto in provincia di Modena, in Emilia Romagna, alle ore 1:22 della notte appena passata, fra martedì 24 e mercoledì 25 marzo. L’evento tellurico segnalato dall’Ignv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha avuto una magnitudo di 2.6 gradi sulla scala Richter, con un epicentro dislocato a un chilometro ad est di Cavezzo, nel modenese. Le coordinate geografiche precise del sisma sono state 44.84 gradi di latitudine e 11.04 di longitudine, mentre l’ipocentro, la profondità, è stato individuato 10 chilometri sotto il livello del mare. Numerosi i comuni che hanno avvertito la scossa, a cominciare da Medolla, Mirandola, San Prospero, San Possidonio, San Felice sul Panaro, Concordia sulla Secchia e Camposanto. Le città più vicine all’epicentro sono invece state Carpi, Modena, Reggio Emilia e Bologna, dislocate in un raggio minimo di 15 e massimo di 45 chilometri.

SCOSSA DI TERREMOTO OGGI IN SICILIA, PROVINCIA DI ENNA

Altro sisma verificatosi oggi in Sicilia, una delle regioni a maggiore attività sismica storicamente. La scossa di terremoto odierna è stata registrata dalla sala sismica Ingv in Roma alle 6:25 di questa mattina in località Gagliano Castelferrato, nella provincia di Enna. L’evento, con una magnitudo di 2.2 gradi sulla scala Richter, ha avuto una profondità di 28 chilometri sotto il livello del mare, ed ha riguardato da vicino i comuni di Troina, Regalbuto, Agira, Cerami, Nissoria, San Teodoro, Cesarò, Centuripe, Capizzi, Nicosia, Catenanuova e Assoro. Catania, Acireale e Caltanissetta, sono state invece le città più vicine all’epicentro. Infine segnaliamo un’ultima scossa di queste ore, a pochi chilometri da Roma, nel Lazio, precisamente nel territorio di Albano Laziale. L’evento tellurico è stato in questo caso di magnitudo 2.0 gradi con una profondità di 10 chilometri sotto il livello marino. In tutti e tre i casi non si sono verificati danni ne tanto meno dei feriti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA