Terremoto oggi Pesaro M 2.9/ Ingv ultime notizie, trema ancora il mar Adriatico

- Davide Giancristofaro Alberti

Si registrano nuove scosse di terremoto oggi in Italia, a cominciare da un sisma di magnitudo 2.9 gradi avvenuto in provincia di Pesaro: ecco tutti i dettagli

terremoto pesaro 2021 ingv 627x300
Terremoto oggi a Pesaro (Ingv)

Anche oggi, venerdì 23 aprile 2021, segnaliamo le scosse di terremoto che si sono verificate in Italia. Cominciamo da quella più recente, un sisma registrato poco più di un’ora fa dall’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia italiano, che ogni giorno classifica e registra i vari movimenti tellurici. Il terremoto di oggi è avvenuto a sette chilometri a sud ovest di Borgo Pace, in provincia di Pesaro Urbano.

Si è trattata di una scossa di magnitudo 2.9 gradi sulla scala Richter registrato precisamente alle ore 10:22 di questa mattina, in una zona con coordinate geografiche pari a 43.6 gradi di latitudine e 12.27 gradi di longitudine, con una profondità, un ipocentro, pari a 9 chilometri sotto il livello del mare. Come riferito dalla Sala Sismica INGV-Roma, sono diversi i comuni che hanno avvertito il sisma, a cominciare da Mercatello sul Metauro, passando per San Giustino, Sansepolcro, Sestino e arrivando fino ad Apecchio, tutti paesi limitrofi l’epicentro. A livello di città, invece, segnaliamo Arezzo e Perugia fra i 34 e i 55 chilometri dalla zona del sisma.

TERREMOTO OGGI A PESARO E NEL MAR ADRIATICO: I DETTAGLI

Da segnalare anche un’altra scossa di terremoto verificatasi oggi ancora una volta nel mar Adriatico Centrale, zona che ha iniziato a tremare praticamente un mese fa. Si è trattato di un sisma verificatosi sempre nel tratto di mare di fronte alle regioni Abruzzo, Molise e Puglia, a circa 90 chilometri di distanza dalla costa, e con una magnitudo di 2.6 gradi sulla scala Richter. Il terremoto è avvenuto alle ore 7:21 di questa mattina, e i sismografi dell’Ingv lo hanno archiviato con coordinate geografiche pari a 42.69 gradi di latitudine, 16.14 di longitudine, e una profondità di 10 km. Un’altra scossa è stata registrata nella giornata di ieri sempre nel mar Adriatico centrale con una magnitudo di 3.2 gradi sulla scala Richter, alle ore 14:39 di ieri pomeriggio, a testimonianza di un possibile nuovo sciame sismico. In tutti e tre i casi non si sono verificati danni a edifici o vie di comunicazione, ne tanto meno dei feriti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA