Terremoto oggi Torino M 3.4/ Ingv ultime scosse: tremano anche Sicilia e Basilicata

- Davide Giancristofaro Alberti

Terremoto oggi Torino M 3.4, Ingv ultime scosse: questa mattina un sisma di moderata entità è stato rilevato a pochi chilometri dal capoluogo piemontese

terremoto torino ingv
Terremoto oggi a Torino
Pubblicità

Una scossa di terremoto di moderata entità si è verificata oggi in Piemonte, nella provincia di Torino. Come comunicato dall’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’evento è avvenuto di preciso in località Coazze, con una magnitudo di 3.4 gradi sulla scala Richter. Il sisma è stato registrato pochi minuti fa, precisamente alle ore 9:11, e l’epicentro è stato individuato in una zona con coordinate geografiche pari a 45.00 gradi di latitudine, e 7.28 di longitudine, mentre la profondità, l’ipocentro, è stata localizzata a 20 sotto il livello del mare. Il terremoto, vista anche la sua entità, è stato avvertito in numerosi comuni limitrofi, a cominciare da Cantalupa, Pinasca, Cumiana, proseguendo con Inverso Pinasca, Giaveno, Perosa Argentina e Roletto. Le città più vicine all’epicentro, invece, sono state Moncallieri, Torino, Cuneo e Asti, dislocate fra i 32 e i 73 chilometri di distanza.

Pubblicità

SCOSSA DI TERREMOTO OGGI A MESSINA E MATERA

Un’altra scossa di terremoto è stata segnalata oggi in Sicilia, in provincia di Messina. L’evento è avvenuto alle ore 5:55 di oggi, in mare aperto, lungo la costa nord orientale, e ad una profondità di ben 120 chilometri sotto il livello del mare. Nella zona si segnalano i comuni di Brolo, Piraino, Gioiosa Marea, Capo d’Orlando, Naso, Ficarra, Sant’Angelo di Brolo e Castell’Umberto. Messina dista invece 65 chilometri dall’epicentro, seguita da Acireale, Reggio Calabria e Catania, dislocate nelle vicinanze. Infine segnaliamo un’ultimo sisma registrato nella giornata di oggi, in questa frenetica domenica 29 marzo. Alle ore 3:47 della notte passata, ha tremato la provincia di Matera, in mare aperto lungo la costa ionica lucana. Il sisma è stato di magnitudo 2.6 gradi con una profondità di 7 chilometri, quindi decisamente superficiale. In tutti e tre gli eventi sismici segnalati qui sopra, non si sono registrati danni ne tanto meno dei feriti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità