Terremoto Perù M 5.8/ Ingv ultime notizie, paura a Lima: gente in strada

- Davide Giancristofaro Alberti

Scossa di terremoto violenta registrata in Perù nella tarda serata di ieri, un evento di magnitudo 5.8 gradi sulla scala Richter: tutti i dettagli

peru coronavirus militare lapresse1280 640x300
Lapresse

Violenta scossa di terremoto verificatasi nelle scorse ore in Perù, nazione che percorre tutto il Sud America. Stando a quanto segnalato dall’USGS, l’istituto nazionale di geologia degli Stati Uniti, alle ore 02:54 locali, quando in Italia erano le 21:54 di sera, un terremoto ha colpito la costa centrale del Perù con una magnitudo di 5.8 gradi sulla scala Richter. Un evento tellurico significativo che ha creato il panico soprattutto nella capitale, Lima, nonché nella zona dell’epicentro, e molti sono scappati dalle proprie case riversandosi in strada. Sul web sono quindi iniziate a circolare le fotografie degli effetti del sisma, con oggetti a terra, lampadari traballanti e via discorrendo.

Fortunatamente, comunque, dalle prime indiscrezioni non sembrano essersi verificati gravi danni, e al momento non vi sarebbero feriti o comunque persone coinvolte in maniera grave. Il terremoto avvenuto ieri sera in quel del Perù è stato localizzato a 10.3 chilometri a sudovest di Mala, nella provincia di Canete, ed ha avuto una profondità piuttosto consistente di 50.6 chilometri sotto il livello marino, una caratteristica quest’ultima che ha attutito gli effetti del sisma.

TERREMOTO IN PERU’, IN ITALIA TREMA LA PROVINCIA DI FROSINONE

Hernando Taversa, a capo dell’Istituto geofisico peruviano, ha precisato “E’ stato uno dei terremoti più forti che sia stato sentito a Lima negli ultimi anni”, tenendo conto che il Perù è una delle nazioni a più alta attività sismica al mondo visto che lo stesso Paese si trova sul cosiddetto Ring of Fire, ovvero, la “Cintura di fuoco del Pacifico”, zona dove le eruzioni vulcaniche e i terremoto devastanti sono molto frequenti. Da segnalare che non è stata emessa alcuna allerta tsunami.

Per quanto riguarda l’Italia, invece, non vi sono scosse di spicco per la giornata odierna, l’ultimo sisma rilevante è stato registrato nella serata di ieri alle ore 18:37, un terremoto di magnitudo 3.4 gradi in quel di Sora, in provincia di Frosinone, susseguito poi da altri due sismi di magnitudo 2.4 e 2.0.



© RIPRODUZIONE RISERVATA