RISULTATI TEST VETERINARIA 2019/ Soluzioni Miur online: dove e come consultarle

- Dario D'Angelo

Risultati Test Veterinaria 2019: ecco quali sono le soluzioni alle domande del Miur, da questo pomeriggio consultabili online

esame universita maturita scuola prova pixabay 2018
Test Scienze formazione primaria 2019 (Pixabay, 2019)

Erano attese per le 17.00, in linea per quanto accaduto per il test di Medicina di ieri, ed invece con 10 minuti di anticipo sulla tabella di marcia il Miur ha reso pubblici i risultati del Test Veterinaria 2019. Le soluzioni sono disponibili sul sito http://accessoprogrammato.miur.it. Basterà cliccare dalla home nella sezione Medicina Veterinaria per scoprire il calendario e accedere alla lista dei quesiti e delle risposte della prova alla quale i candidati si sono sottoposti questa mattina. Per semplicità, come si legge sul portale, tutte le domande avranno come risposta esatta quella indicata con la lettera A anche se durante le prove l’ordine delle domande e delle relative risposte era differente per ciascun candidato. Ora occorrerà attendere il prossimo 18 settembre per la pubblicazione del risultato del test anonimo, mentre secondo il calendario reso noto dal Miur, il 27 settembre sarà pubblicato per ciascun candidato l’elaborato, il punteggio e il modulo anagrafica. Infine per la graduatoria nazionale di merito nominativa occorrerà attendere il prossimo 1 ottobre. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

QUESITI “DIFFICILI” E NON BANALI

Anche il test Veterinaria 2019, in programma per questa mattina, si è ormai concluso da alcune ore, segnando la conclusione del secondo appuntamento del calendario dei test per l’accesso programmato nazionale. Una volta terminata la prova, come riferisce Studenti.it, i candidati si sono riversati sul gruppo Facebook Test Numero Chiuso per consultarsi e confrontarsi sul livello del quiz e sulla complessità dei quesiti presenti, considerati molto difficili e per nulla scontati. Per le soluzioni del test Veterinaria 2019 occorrerà ancora attendere. In merito alle soluzioni del test di Medicina di ieri, il Miur ha reso note le soluzioni alle ore 17 in punto ed anche oggi si potrebbe seguire la medesima strategia. Le future matricole del Corso di Laurea, quindi, in questi minuti sono in attesa di scoprire se nonostante le difficoltà delle domande sono riuscite a fare bene o se invece dei 60 quesiti presenti solo a pochi hanno trovato l’esatta risposta. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

RISULTATI, ATTESA PUBBLICAZIONE SOLUZIONI

Il Test Veterinaria 2019 si è concluso per 7780 studenti alle ore 12:40 di oggi, mercoledì 4 settembre. Non sono state segnalate per ora situazioni particolari degne di nota, con l’esame d’ingresso alla facoltà che si è svolto secondo copione: alle ore 11 in punto in tutta Italia ha avuto inizio il Test Veterinaria, da quel momento in poi 60 domande a risposta multipla da svolgere in 100 minuti prima di procedere con la consegna dei fogli contenuti nel plico che la commissione ha consegnato loro. Ora, però, archiviata la pressione pre-test, inizia un nuovo conto alla rovescia non meno ansiogeno: parliamo di quella riguardante la pubblicazione delle soluzioni alle domande della prova. Se il MIUR rispetterà quanto accaduto negli anni scorsi bisognerà attendere fino alle 17 circa: ultime ore di attesa…(agg. di Dario D’Angelo)

TEST VETERINARIA 2019 OGGI: I MIGLIORI ATENEI

Forse è un po’ tardi per darvi questa comunicazione, ma la migliore università statale per il corso di veterinaria è quella di Padova. A stabilirlo è stato il Censis, che analizzando una serie di precisi parametri ha appunto individuato nell’ateneo veneto il miglior istituto dove laurearsi in veterinaria. Subito dietro troviamo Perugia, seguito a ruota dalla facoltà di veterinaria di Sassari. Bologna e Teramo completano la top 5, mentre Roma non rientra nelle prime dieci posizioni e Milano si piazza invece al settimo posto assoluto. Per quanto riguarda la possibilità di fare carriera nel mondo della veterinaria, il Censis piazza sempre al primo posto Padova, seguito da Parma e Bologna, con Perugia e Torino a completare la top 5. Infine, per quanto riguarda “l’internazionalità” della stessa università, ovvero, la possibilità di scambi culturali, stage all’estero e studi fuori dall’Italia, troviamo al primo posto Sassari, con Perugia e Teramo che inseguono. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TEST VETERINARIA 2019 OGGI: DOMANDE, RISULTATI E SOLUZIONI

È partito il secondo giorno di esami per l’ingresso in Università: circa dalle ore 11 in poi i 7780 candidati al Test Veterinaria 2019 si accingono a intraprendere il compito di 100 minuti (massimo) per svolgere la prova a rispondere a tutte le 60 domande a risposta multipla. Sul fronte punteggi, ricordiamo che le risposte delle varie soluzioni saranno valutate con criterio accertato dal Miur: 1,5 punti per ogni risposta esatta; meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata; 0 punti per ogni risposta non data. Un occhio in più bisognerà dare alle domande in cui si è più indecisi perché rispondere sbagliato è più “dannoso” che lasciare lo spazio bianco: nello stesso tempo non “rischiare” potrebbe significare perdere punti importanti e necessari per guadagnare posti in graduatoria ed essere ammessi al primo anno di Veterinaria in Università. Esattamente come avvenuto ieri per il Test di Medicina, l’orario della pubblicazione delle soluzioni sarà nel pomeriggio sui principali canali Miur online e sul portale Accesso Programmato. (agg. di Niccolò Magnani)

COSA PORTARE AI TEST DI VETERINARIA

Ultime ore di ripasso per i 7780 studenti che domani mattina, a partire dalle ore 11, si cimenteranno nel Test Veterinaria 2019. Detto che le 60 domande a risposta multipla a cui bisognerà rispondere in 100 minuti rappresentano ovviamente l’ostacolo maggiore, il consiglio che vi diamo è quello di fare in modo di partecipare alla prova d’ingresso. In che senso? Cercate di non dimenticare l’occorrente necessario ad essere identificati e dunque ad accedere al test. Come prima cosa verificate di avere in tasca o in borsa un documento d’identità, imprescindibile per essere ammessi. Fondamentale avere anche la ricevuta d’iscrizione al test, necessaria a dimostrare la regolare adesione all’esame, nonché la ricevuta di pagamento della tassa d’iscrizione al Test Veterinaria 2019. Vi serve altro? Di certo una penna (anche se dovrebbe esservi consegnata insieme ai fogli delle domande). E poi una bottiglia d’acqua e uno snack per alimentarvi: perché sarà anche un test universitario, ma è più dispendioso come una gara sportiva…(agg. di Dario D’Angelo)

TEST VETERINARIA 2019, 60 DOMANDE A RISPOSTA MULTIPLA

Prende il via domani, mercoledì 4 settembre, il Test Veterinaria 2019: in palio 759 posti messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione per una concorrenza agguerrita di 7780 candidati stando ai dati forniti dallo stesso Miur. Se rapportati ai numeri a cinque cifre che ogni anno fa registrare la partecipazione al Test di Medicina  è chiaro che l’esame per diventare veterinari perde forse qualcosa in fatto d’attrattiva, ma è la percentuale di posti assegnati che rende avvincente la sfida. Se su 7780 candidati i posti in palio sono 759 vuol dire che a festeggiare, dopo l’esame, sarà circa uno studente su 10. Il test si compone di 60 domande a risposta multipla alle quali bisogna rispondere entro 100 minuti. Dodici quesiti saranno di cultura generale, 10 di ragionamento logico, 16 di biologia, 16 di chimica e 6 di matematica e fisica.

TEST VETERINARIA 2019: 759 POSTI IN PALIO

Il Test Veterinaria 2019 scatterà in tutta Italia alle ore 11 di domani, 4 settembre, ma se è nota la data d’inizio del percorso che consentirà a 759 bravi studenti di coltivare il proprio sogno, meno conosciute sono forse le tappe che costituiscono il “dopo-prova”. Solitamente il Miur pubblica il test con domande e risposte corrette il giorno stesso dell’esame: gli studenti potranno dunque capire già da domani l’andazzo dell’esame. Per ottenere la prima graduatoria anonima bisognerà attendere invece due settimane: il 18 settembre sarà infatti pubblicata online sul sito di Universitaly. Sullo stesso portale il 27 settembre i candidati potranno visualizzare i propri punteggi, ma il giorno della verità sarà di fatto il primo ottobre, quando verrà messa online la graduatoria nazionale. Sarà dunque possibile scoprire gli studenti “assegnati” (ovvero quelli che hanno ottenuto un posto nella facoltà di prima scelta) e quelli “prenotati” (cioè quelli che potranno scegliere se immatricolarsi nell’università loro assegnata o aspettare lo scorrimento della graduatoria). C’è poi un’ultima categoria, ovvero quella degli idonei, riservata a quanti hanno totalizzato il punteggio minimo di 20 (il massimo è di 90) e hanno speranza di accedere solo grazie agli scorrimenti a partire dal 9 ottobre.

TEST VETERINARIA 2019: IMMATRICOLAZIONE PER ASSEGNATI E PRENOTATI

Dopo il Test Veterinaria 2019 e la pubblicazione della prima graduatoria, gli “assegnati” dovranno ricordarsi di immatricolarsi entro 4 giorni, pena la perdita del diritto di iscrizione. Nel caso in cui il proprio nome figuri invece nell’elenco dei prenotati, ci si potrà immatricolare sempre entro 4 giorni, ma se non lo si fa non ne va del posto. Una strategia, pertanto, può essere quella di attendere il successivo aggiornamento della graduatoria sperando nello scorrimento degli “assegnati” per ambire ad un posto nella facoltà prescelta. Entro 5 giorni dalla pubblicazione della graduatoria nazionale del Test Veterinaria 2019, tutti i candidati, ad eccezione di immatricolati e rinunciatari, hanno l’obbligo di confermare l’interesse all’immatricolazione sull’area riservata del sito Universitaly. Pena la decadenza dalla graduatoria. Ricordiamo che il test è costituito da 60 domande: ogni risposta esatta vale un punto e mezzo, malus di 0,4 per ogni risposta errata, zero punti per quelle lasciate in bianco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA