TESTO COMPLETO “IL FARMACISTA” MAX GAZZÈ/ Canzone tutta da decifrare

- Alessandro Nidi

“Il farmacista”: testo completo Max Gazzè con la Trifluoperazina Monstery Band della canzone in gara al Festival di Sanremo 2021. “Non è una canzone seria, bensì ironica ma..”

max gazzè
Max Gazzè

Max Gazzè (insieme alla Trifluoperazina Monstery Band), è il ventitreesimo dei 26 big a calcare il palco del teatro Ariston in occasione della serata finale del Festival di Sanremo 2021, portando la sua “Il Farmacista”, canzone che ha per protagonista uno scienziato un po’ pazzo, come ammesso dallo stesso artista, che questa sera si è presentato davanti alle telecamere con una giacca con scritto sulle spalle il suo cognome, posizionato sopra il numero dieci.

Di certo Gazzè è un fuoriclasse della nostra musica, tanto a livello testuale, dove si ritrova una ricercatezza dei vocaboli certo non così comune, ma anche a livello vocale, con la sua timbrica in grado di rendere speciale ogni singolo interpretato. Curiose le scelte dei costumi in queste serate, peccato per la caduta che ha rischiato di inficiarne l’esibizione. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

TESTO COMPLETO “IL FARMACISTA” MAX GAZZÈ

Max Gazzè, insieme alla Trifluoperazina Monstery Band, è in gara al Festival di Sanremo 2021 con “Il Farmacista”, singolo che lo stesso artista ha inteso presentare ai propri fan e agli spettatori in anteprima assoluta su RaiPlay: “Non è una canzone seria, bensì ironica – ha esordito l’artista -. Non è il soggetto farmacista il protagonista di questa storia, che invece veste i panni di colui che produce e propone soluzioni ai problemi attraverso qualsiasi rimedio, sia esso chimico, sia esso naturale. È un po’ uno scienziato pazzo, lo sciamano e il chimico che fa resuscitare chi in realtà non dovrebbe farlo. La sonorità? Direi un rock andante, a tempo rapido”. Max Gazzè ha poi parlato del suo stato d’animo in vista della kermesse canora in landa matuziana: “Semplicemente voglio vivere il Festival come ho fatto nelle edizioni precedenti. Mi preparerò per fare una bella performance che possa fare divertire noi ma anche il pubblico da casa. L’aspetto scenico, poi, sarà fondamentale”. Sarà il Festival della rinascita: “Giusto che sia questo il tema fondamentale della manifestazione, visto che quello dell’Ariston è il solo palcoscenico che possiamo calcare in questo particolare momento storico”. Gesti scaramantici prima di esibirsi? “In realtà non ne ho… Può capitare che mi infili un dito nel naso, ma poi lo levo subito perché pare brutto!”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO

TESTO COMPLETO “IL FARMACISTA” MAX GAZZÈ E TRIFLUOPERAZINA MONSTERY BAND

Max Gazzè e la Trifluoperazina Monstery Band calcano il palco dell’Ariston con “Il farmacista”, un brano elettronico stile anni Ottanta che propone una sequela di rimedi (anche naturali), per contrastare alcuni problemi del quotidiano, fra cui anche lo shopping compulsivo. Di seguito riportiamo il testo completo della canzone (fonte: Tv Sorrisi e Canzoni).

(Si può fare!)
Polvere d’amore,
Té verde due bustine
E non mi dici
Più che non ti va…
Dimetisterone,
Poi Norgestrel in fiale
Per chiuderci
Una notte
In camera!
Son tutte
Soluzioni al naturale…
Amore
Mio,
Vedrai che male
Non ti fa…
Te le ho create io,
Ma in nome
Della scienza
Per quella tua tendenza
Alla rigidità!
Trifluoperazina,
Stramonio e Pindololo…
Un pizzico
Di Secobarbital:
Somministra
Prima
Di un logorroico
Assolo
E via anche questa
Smania di parlar!
Non c’è neppure
Controindicazione…
Amore
Mio,
Ti dirò come
Si starà
Senza
Il pesante
Tuo brusio
Da conferenza
Che mi rompe
L’anima!
Io ho la soluzione
(Si può fare!)
Per un tormento
Che attanaglia,
Punto
Debole o magagna
E qualsivoglia
Imperfezione!
Per tutto
Invento,
Stai tranquilla,
Una bio-chimica pozione!
(Ma che cos’è?)
È quel miracolo
Che non ho visto
Mai
In nessun’altra
Se non te dopo
La cura,
E stai sicura
Che stavolta
È quella buona
E presto
Mi ringrazierai!
Noci,
Zafferano,
Lavanda e passiflora…
Poi ci
Mettiamo
Anche del guaranà:
Travasare piano
L’essenza su verdura…
Contro lo shopping
È una favola!
E per i troppi
Tuoi salti
D’umore,
Fiore
Di Bach
E aggiungo
Vitamina E…
Ma addizionando
Del trifoglio rosso
Posso
Cancellarti
Anche lo stress!
Io ho la soluzione
(Si può fare!)
Per la pettegola
Che origlia…
Vanità,
Coda di paglia
O qualsivoglia
Imperfezione!
Per tutto
Invento,
Stai tranquilla,
Una bio-chimica pozione!
(Ma che cos’è?)
È quel miracolo
Che non ho visto
Mai
In nessun’altra
Se non te dopo
La cura,
E stai sicura
Che stavolta
È quella buona
E presto
Mi ringrazierai!
Ma adesso
Aspetta
Cara, c’è
Un problema:
Questa camicia m’incatena
Un po’…
Me l’hanno stretta
A forza sulla schiena…
Non chiedermi perché,
Io che ne so!
(Si può fare!)
(Ma che cos’è?)
È quel miracolo
Che non ho visto
Mai
In nessun’altra
Se non te dopo
La cura,
E stai sicura
Che stavolta
È quella buona
E presto
Mi ringrazierai!
Io ho la soluzione
(Si può fare!)
Per un tormento
Che attanaglia,
Punto
Debole o magagna
E qualsivoglia
Imperfezione!
Per tutto
Invento,
Stai tranquilla,
Una bio-chimica pozione!
(Ma che cos’è?)
È quel miracolo
Che non ho visto
Mai
In nessun’altra
Se non te dopo
La cura,
E stai sicura
Che stavolta
È quella buona
E presto
Mi ringrazierai!



© RIPRODUZIONE RISERVATA