TESTO COMPLETO “PARLAMI” FASMA/ Ritornello indimenticabile, singolo radiofonico

- Alessandro Nidi

“Parlami” testo completo canzone di Fasma al Festival di Sanremo 2021: Non racconto nel dettaglio di cosa tratta perché preferisco che la gente possa immaginare

Fasma (foto: Lorenzo Piermattei)
Fasma (foto: Lorenzo Piermattei)

Fasma è il venticinquesimo dei 26 big in gara al Festival di Sanremo 2021, esibitosi in finale all’1.42 con la sua “Parlami”, una canzone orecchiabile, fresca, giovanile e romantica, nonostante l’uso dell’autotune, ampiamente criticato sui social network (anche in riferimento ad altri artisti, non unicamente a Fasma). A livello vocale, in ogni caso, il ragazzo ha dimostrato di essere davvero sul pezzo e di meritarsi il pesante palco del teatro Ariston, che rappresenta il sogno di tutti i cantanti italiani professionisti.

Ottime anche le sonorità, il ricorso ai violini e al pianoforte che evidenziano i passaggi più riflessivi. Il ritornello resta in testa senza uscirne più e il singolo si candida a essere uno dei più suonati dalle radio e dei più ricercati dagli utenti del web sulle piattaforme musical: Fasma ha già vinto il suo Festival. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

“PARLAMI” FASMA, TESTO COMPLETO

Ci sarà anche Fasma tra i big che prenderanno parte al Festival di Sanremo 2021 e lo farà con la sua canzone “Parlami”, in merito alla quale l’artista stesso si è espresso in un video pubblicato su Rai Play, pur senza rivelare troppi dettagli: Non racconto nel dettaglio di cosa tratta perché preferisco che la gente possa immaginare la propria esperienza sentendo il brano – ha dichiarato il giovane artista –. Le sonorità di questo brano mi appartengono, rappresentano un’evoluzione di quelle dell’anno scorso con qualcosa di nuovo musicalmente”. Lo stato d’animo con cui Fasma calcherà il palco dell’Ariston “non sarà più di ansia come la prima volta, ma sarà caratterizzato da un senso di sicurezza”. Cosa l’ha più toccato durante la pandemia è stato il fatto di non riuscire a guardare la persone totalmente in faccia a causa delle mascherine. “Il tema della rinascita è importante – ha aggiunto –, perché gli artisti possono insegnare la voglia di ricominciare, di non farsi fermare, indipendentemente da quello che succede fuori dalle mura delle nostre case”. Il giovane ha quindi rivelato di non avere riti scaramantici, ma di possedere “un elastico semplicissimo che porto sempre con me e che da fuori può sembrare pochissimo, ma per me significa tanto”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO

TESTO COMPLETO “PARLAMI” FASMA

Fasma, come anticipato, porta sul palco del settantunesimo Festival di Sanremo “Parlami”, una canzone a metà tra il rap e il tipico brano d’amore che permea da secoli la musica italiana. Le tre parole d’ordine? Baciarsi, guardarsi, abbracciarsi. Ecco di seguito il testo completo (fonte: Tv Sorrisi e Canzoni).

Vorrei darti la mia forza per vederti parlare
Non di ciò che ti succede ma parlare di te
Anche un granello di sabbia che si è perso nel mare può tornare roccia come puoi farlo te
Non dire non dire
Che ti va bene questo mondo bastardo
Anche con il posto rubi il posto di un altro
Anche se voglio io non posso cambiarlo,
Io non sono quell’altro
Che di me
Che di me
Ti rimane solo addosso il tabacco
Qualche foto e qualche vestito sparso
Anche se voglio io non posso cambiarlo
Io non posso cambiarlo
Ma noi sì
Parlami parlami
Dai ti prego tu guardami
Perché dentro i tuoi occhi già vedo come mi immagini
E quindi guardami guardami
Sai che adoro quegli attimi
In cui non litighiamo e siamo proprio come ci immagini
E quindi parlami parlami
Dai ti prego tu parlami
Perché dentro i tuoi occhi già vedo come mi immagini
E quindi guardami guardami
Sai che adoro quegli attimi
In cui non litighiamo e siamo proprio come ci immagini
Quindi parlami parlami
Dai ti prego tu parlami
Se vuoi stiamo più vicini ma rendendoci apatici
Quindi baciami baciami
Che dai baci fantastici che mi aumentano i battiti
Ti prego tu salvami
Dimmi come faccio a stare bene così
Nei miei giorni no tu sei l’unico sì
Tu che mi parlavi e mi parlavi di te
E come se parlassi e parlassi di me
Quegli sguardi e quelle smorfie io le ho prese da te
Il modo in cui ora gridi tu l’hai preso da me
E sei tu che mi ringrazi
Ma grazie di che
Grazie a te ho tirato fuori il meglio di me
Parlami parlami
Dai ti prego tu guardami
Perché dentro i tuoi occhi già vedo come mi immagini
E quindi guardami guardami
Sai che adoro quegli attimi
In cui non litighiamo e siamo proprio come ci immagini
E quindi parlami parlami
Dai ti prego tu parlami
Perché dentro i tuoi occhi già vedo come mi immagini
E quindi guardami guardami
Sai che adoro quegli attimi
In cui non litighiamo e siamo proprio come ci immagini
Quindi parlami parlami
Dai ti prego tu parlami
Se vuoi stiamo più vicini ma rendendoci apatici
Quindi baciami baciami
Che dai baci fantastici che mi aumentano i battiti
Ti prego tu salvami.



© RIPRODUZIONE RISERVATA