Testo Insieme a te non ci sto più di Caterina Caselli, cover Sanremo 2021/ Scritta da Paolo Conte

- Elisa Porcelluzzi

Insieme a te non ci sto più di Caterina Caselli, cover al Festival di Sanremo 2021. La canzone è stata scritta da Paolo Conte e Vito Pallavicini nel 1968.

caterina caselli e mia martini
Caterina Caselli cantante, produttrice discografica e attrice italiana - Retrospettiva nella foto con Mia Martini ©Archivio / AGENZIA ALDO LIVERANI SAS

Questa sera, giovedì 4 marzo, la serata del Festival di Sanremo 2021 è dedicata alle cover di alcuni celebri canzone italiane. Malika Ayane si esibirà con “Insieme a te non ci sto più” di Caterina Caselli. Questa famosissima canzone è un classico della musica leggera italiana, una ballata che racconta la fine di una storia d’amore, che, in un modo struggente e profondo, riporta la voglia della protagonista di andare avanti cercando la forza dentro di sé. Scritta dal duo Paolo Conte e Vito Pallavicini, che già aveva realizzato “Azzurro” cantata da Adriano Celentano, “Insieme a te non ci sto più” è stata pubblicata nel 1968 dall’etichetta CGD.

Questa canzone è stata inserita nella colonna sonora di alcuni film, come “Bianca” e “La stanza del figlio” dell’attore e regista Nanni Moretti nel 1970 e 1984, e da Michele Soavi nel 2006 per il film “Arrivederci Amore, Ciao”, con cui vincerà addirittura un David di Donatello come Migliore Canzone Originale. Caterina Caselli ha sempre dichiarato di avere amato davvero tanto questo pezzo, e di considerarla la sua canzone preferita fra tutte quelle interpretate.

Caterina Caselli: la carriera di Caschetto Biondo

Caterina Caselli è una cantante, attrice, produttrice discografica, e conduttrice televisiva italiana, popolare soprattutto negli anni sessanta e famosa in primis per il suo brano “Nessuno mi può giudicare”. Appassionata di canto e di strumenti musicali come il basso, a diciassette anni partecipa alla rassegna Voci Nuove di Castrocaro, arrivando in semifinale. Viene notata dal discografico Alberto Carish e scritturata dall’etichetta milanese MRC, fondata proprio da questi. Incide il primo singolo “Sciocca/Ti telefono tutte le sere”, un 45 giri che però non ha successo. Questo arriva nel 1966 quando Adriano Celentano scarta per il Festival di Sanremo “Nessuno mi può giudicare preferendo “Il ragazzo della Via Gluck”, brano che allora viene affidato alla giovane cantante modenese.

La Caselli si presenta alla kermesse con un’acconciatura bionda che le farà guadagnare il soprannome di Caschetto Biondo. Non vincerà la gara ma venderà oltre un milione di copie, restando al primo posto in classifica per oltre 11 settimane consecutive. Nel 1975 si ritira dalle scene musicali dedicandosi a programmi televisivi e iniziando la sua carriera come talent scout e produttore discografico, fondando anche una propria casa discografica, la Ascolto, che chiuderà sette anni dopo.   Successivamente entra a far parte del management della casa discografica Sugar Music. Nel 2009, insieme ad altri 56 artisti italiani ha partecipato al progetto Uniti per l’Abruzzo, incidendo il brano “Domani 21.04.2009”, per l’Abruzzo colpito dal terremoto.

Il 25 giugno 2012 torna inoltre in scena come cantante per “Il Concerto per L’Emilia”, per sostenere le popolazioni emiliane colpite dal devastante sisma, interpretando la nota canzone “Insieme a te non ci sto più”. Caterina Caselli ha preso parte anche a numerosi film italiani e programmi televisivi e radiofonici Rai, riscuotendo un discreto successo.

Insieme a te non ci sto più, testo della canzone di Caterina Caselli

Insieme a te non ci sto più
Guardo le nuvole lassù
Cercavo in te
Le tenerezze che non ho
La comprensione che non so
Trovare in questo mondo stupido
Quella persona non sei più
Quella persona non sei tu
Finisce qua
Chi se ne va che male fa?
Io trascino negli occhi
Dei torrenti di acqua chiara
Dove io berrò
Io cerco boschi per me
E vallate col sole
Più caldo di te

Insieme a te non ci sto più
Guardo le nuvole lassù
E quando andrò
Devi sorridermi se puoi
Non sarà facile ma sai
Si muore un po per poter vivere
Arrivederci amore ciao
Le nubi sono già più in là
Finisce qua
Chi se ne va che male fa?

E quando andrò
Devi sorridermi se puoi
Non sarà facile ma sai
Si muore un po’ per poter vivere

Arrivederci amore ciao
Le nubi sono già più in là

© RIPRODUZIONE RISERVATA