TG MEETING 2019/ Ed. 22 agosto: riformare la giustizia e le storie da Aleppo

- Maria Pia Petraroli

Al Meeting di Rimini si è parlato di giustizia con il vicepresidente del Csm David Ermini. Spazio anche alle testimonianze da Aleppo

siria_guerra_8_aleppo_bambini_lapresse_2017
Bambini ad Aleppo (LaPresse)

Il Meeting, arrivato alla sua quinta giornata, ha accolto anche oggi molti visitatori, giunti alla manifestazione di Rimini per partecipare a incontri toccanti, come quello sulla città siriana di Aleppo, e per ascoltare i relatori oggi presenti, tra cui il vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura David Ermini.

L’INTERVISTA A DAVID ERMINI (CSM)

In apertura c’è proprio l’intervista a David Ermini, che alle 19.00 ha partecipato al convegno “Persona, processo e mass-media” insieme a Michele Brambilla, direttore de “Il Quotidiano Nazionale”, Giovanni Canzio, presidente emerito della Corte di Cassazione e l’avvocato Paolo Tosoni, del dipartimento Giustizia della Fondazione per la Sussidiarietà, che ha introdotto e moderato il dibattito. Ermini ha ribadito l’importanza della separazione dei poteri esecutivo, legislativo e giudiziario, necessaria per garantire l’equilibrio che serve a un Paese.

CANZIO A DIFESA DEI MAGISTRATI: NOI PALADINI DEI VALORI

Ai microfoni di Tg Meeting ha parlato anche Giovanni Canzio, giudice da quasi 50 anni, che ha elogiato la storia della magistratura italiana, una storia fatta di persone il cui operato ha rispettato, nella stragrande maggioranza dei casi, l’insieme dei valori e dei diritti fondamentali indicati dalla Costituzione.

ALEPPO, UN’AMICIZIA TRA CRISTIANI E MUSULMANI

Nel corso della giornata c’è stata poi la possibilità di ascoltare le testimonianze di un gruppo di persone fortemente attivo ad Aleppo, dove è stato realizzato un progetto, “Un nome, un futuro”, volto ad aiutare i bambini nati da donne vittime di stupri e abusi spesso perpetrati dai ribelli jihadisti durante l’assedio della città. I protagonisti di questa storia di solidarietà e amicizia, sia musulmani che cristiani, sono la prova evidente di quanto sia importante il dialogo.

VILLAGGIO RAGAZZI: TRA MOSTRE, CANTI, BALLI E LABORATORI

Anche quest’anno il Meeting pensa ai più piccoli, infatti ha riservato loro uno spazio, il padiglione A5, che prende il nome di “Villaggio Ragazzi” e che ospita mostre, canti, balli, giochi, incontri, spettacoli e laboratori. Quest’anno per esempio i bambini potranno visitare la mostra “Le inaspettate vie di Hogwarts, luci e ombre dei personaggi della saga di Harry Potter”, mettersi alla prova con laboratori artistici, di matematica e scienze o anche divertirsi con giochi da tavolo e bolle di sapone.

NAGAI, COME RINASCERE DOPO NAGASAKI

Nel prossimo servizio si parla di una delle mostre ospitate dal Meeting questa settimana. Si tratta dell’esposizione dedicata alla vita di Takashi Paolo Nagai, medico radiologo a Nagasaki prima e dopo la tragedia della bomba atomica. Attraverso un racconto personale, Nagai scopre un significato sacro in questo olocausto e aiuta il suo popolo a ritrovare la forza per rinascere e ricominciare da capo, così da tornare ad apprezzare la bellezza della vita.

GIOELE DIX, “VORREI ESSERE FIGLIO DI UN UOMO FELICE”

Ieri sera sul palcoscenico dell’Auditorium Intesa Sanpaolo Gioele Dix, attore, comico, regista teatrale e scrittore, si è esibito nello spettacolo “Vorrei essere figlio di un uomo felice”. La platea è stata intrattenuta da un monologo intenso e divertente, incentrato sul concetto di paternità. Il punto di partenza dell’attore è stata la vicenda di Telemaco, figlio di Ulisse, che va alla ricerca del padre perduto, come si racconta nell’Odissea.

MEETING SALUTE, STORIA DI UN SUCCESSO DI POPOLO (IN FIERA)

La fiera riminese anche quest’anno ospita nel padiglione C3 il “Meeting Salute” che, giunto alla sua terza edizione, rappresenta un’area dedicata a temi molto delicati come la ricerca, l’innovazione, le politiche sanitarie e i dibattiti sulla cura della persona. Per di più c’è uno spazio dedicato alla prevenzione: durante tutta la settimana del Meeting viene data la possibilità di realizzare check-up gratuiti. Le famiglie possono fare controlli sull’alimentazione e i giovani hanno l’opportunità di sperimentare in maniera concreta le professioni di domani in ambito sanitario.

L’ultimo servizio è sulla fondazione Ania, che è tornata al Meeting per il quarto anno consecutivo con l’obiettivo di rilanciare l’importanza della prevenzione, della protezione e della sicurezza. L’associazione delle compagnie assicurative sostiene iniziative volte a promuovere stili di vita corretti e attività legate alla sicurezza stradale e al rispetto delle regole della strada.


© RIPRODUZIONE RISERVATA