The Undertaker Sinistra è morto per Covid/ Kickboxing, l’ex campione era negazionista

- Michela Colombo

The Undertaker Sinistra è morto per covid. L’ex campione di kickboxing scompare all’età di 41 anni: era no vax e aveva rifiutato il ricovero in ospedale.

frederic sinistra undertaker instagram 640x300
The Undertaker Sinistra è morto per covid (instagram)

The Undertaker Sinistra, al secolo Frederic Sinistra, è morto per covid all’età di 41 anni. La tragica notizia ci arriva in questi minuti: l’ex campione di Kickboxing, negazionista convinto e no vax, ha lottato per alcune settimane contro il Coronavirus, rifiutando in ultimo anche il ricovero in ospedale. A dare il terribile annuncio la moglie dello stesso lottatore tramite i social, dove pure nei giorni scorsi lo stesso ex campione aveva raccontato ai fan la sua battaglia contro il virus, senza pure mai citarlo direttamente, convinto che fosse una malattia come un’altra.

The Undertaker Sinistra era infatti negazionista convinto: come racconta Fanpage, l’ex lottatore era risultato positivo al covid già a novembre e presto le sue condizioni di salute erano peggiorate, ma il belga rifiutava il ricovero in ospedale. È stato solo il suo allenatore Osman Yigin a costringerlo a rivolgersi al nosocomio di Liegi: “Gli ho detto che non lo avrei allenato di nuovo se non fosse andato in ospedale”. Nei giorni seguenti lo stesso Frederic Sinistra si è mostrato sui social nel letto di ospedale, intubato e in condizioni critiche: “La PCR che mostra un’infiammazione ai polmoni è 165, e la norma è tra 0 e 5. Un guerriero non abdica mai!!!!!! Tornerò ancora più forte” il messaggio del lottatore, che ai primi dicembre ha comunque firmato le dimissioni ed è tornato a casa propria.

THE UNDERTAKER SINISTRA È MORTO PER COVID: IL MESSAGGIO DELLA MOGLIE SUI SOCIAL

E’ dunque tragica notizia quella che ci coglie oggi, 26 dicembre 2021: Federic Sinistra, in arte The Undertaker Sinistra, famosissimo campione di Kickboxing, è morto per Covid. Il lottatore, come abbiamo affermato prima era un negazionista convinto e nelle scorse settimane aveva costantemente aggiornato i suoi fan tramite i social sulle sue condizioni, mostrandosi però assai ottimista su un suo prossimo recupero. Il 13 dicembre scorso aveva infatti comunicato tramite i social: “Grazie per il vostro sostegno. Mi sto riprendendo a casa, come dovrebbe essere. Tornerò mille volte più forte”.

Purtroppo così non è stato e in questo giorni piangiamo dunque la scomparsa di Frederic Sinistra, gran campione della kickboxing europea e mondiale. Va pure aggiunto che nei giorni scorsi la moglie del belga, in un lunghissimo post di addio, ha continuato a sostenere che il marito non sia morto per covid: “Ma mio marito non è morto di Covid e non avrebbe mai accettato che quello che gli è successo fosse usato per diffondere paura e rivendicare la vaccinazione” si legge.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fred sinistra (@fred_sinistra)







© RIPRODUZIONE RISERVATA