Tiziana Rivale/ “Sanremo una maledizione, in Italia non mi apprezzavano più…”

- Emanuele Ambrosio

Tiziana Rivale è una delle protagoniste della puntata di Techetechetè di questa sera dedicata alle meteore della musica passate per il palco di Sanremo

Tiziana Rivale 640x300
Tiziana Rivale a Vieni da me

Tiziana Rivale è una delle protagoniste della nuova puntata di Techetechetè in onda oggi, martedì 1 settembre 2020, in onda su Rai1. Il programma di video-frammenti di successo della Rai questa sera è interamente dedicato al Festival di Sanremo con alcuni cantanti “meteore” che sono passati su quel famoso palcoscenico senza però farci mai ritorno. Tra questi c’è anche la cantante Tiziana Rivale che ha trionfato al Festival di Sanremo 1983 con la canzone “Sarà quel che sarà“. Una vittoria che le ha cambiato la vita visto che con quelle canzone si è fatta conoscere ed apprezzare non solo in Italia, ma anche all’estero. Parlando proprio della canzone vincitrice di Sanremo 1983, la Rivale intervistata da Ondamusicale ha confessato “Sarà quel che sarà’ era una canzone molto diversa dal mio genere. Mi hanno convinto a cantarla. Alla fine ho dato tutta me stessa e così ho vinto. Per quanto riguarda la mia vita artistica, oltre a quel famoso successo ho avuto tante altre soddisfazioni all’estero, dove sono conosciuta nel mondo della musica dance. I brani li compongo io, per la maggiore in inglese. In Italia queste cose non si sanno, ma ho molti fans, soprattutto in America Latina. In Messico, a Città del Messico per l’esattezza, quest’anno sono stata premiata con il Disco d’Oro alla carriera“.

Tiziana Rivale: “Sanremo poteva essere una fortuna per me”

Nonostante il grandissimo successo di Tiziana Rivale in Italia e nel mondo con “Sarà quel che sarà“, qualcosa si è improvvisamente rotto, visto che la cantante ha vissuto un lunghissimo periodo lontano dalle scene. La cantante, infatti, durante un’intervista ha raccontato che dopo il trionfo a Sanremo 1983 è stata accantonata nel mondo della discografica. “Vincere Sanremo poteva rivelarsi una fortuna per me, invece è stata un po’ una maledizione” ha precisato la cantante che non nasconde però che il Festival le ha cambiato la vita. “Devo molto al Festival del 1983, ma dopo la vittoria sono stata accantonata: in Italia non venivo più apprezzata, perciò ho iniziato a girare il mondo” ha precisato la Rivale che per fortuna grazie al successo di “Sarà quel che sarà” ha cominciato a cantare in giro per il mondo. Una carriera fatta di alti e bassi quella dell’interprete di Formia che negli ultimi anni ha deciso di rimettersi in gioco partecipando anche a “Tale e Quale Show”, il varietà di successo condotto da Carlo Conti su Raiuno. Una partecipazione che la Rivale ha vissuto come una sorta di grande occasione per rilanciare la sua carriera artistica in Italia.







© RIPRODUZIONE RISERVATA