Tom Destry/ Su Rete 4 il film con Audie Murphy (oggi, 6 aprile)

- Matteo Fantozzi

Tom Destry in onda su Rete 4 oggi, 6 aprile, dalle 16:50. Nel cast Audie Murphy, Mari Blanchard, Lyle Bettger, Thomas Mitchell, Edgar Buchanan e Lori Nelson.

destry 2019 film 640x300
Tom Destry

Tom Destry va in onda su Rete 4 per il pomeriggio di oggi, martedì 6 aprile, a partire dalle ore 16:50. Si tratta di una pellicola del 1954 realizzata negli Stati Uniti d’America e che peraltro rappresenta la terza versione cinematografica del famoso romanzo Destry Rides Again scritto da Max Brand.

La sceneggiatura è stata poi rivista e adattata da Edmund H. North e D.D. Beauchamp, la regia è stata curata da George Marshall mentre la realizzazione frutto dell’impegno della casa cinematografica Universal International Pictures. Il montaggio del film è stato realizzato da Ted J. Kent, i costumi di scena sono stati ideati e realizzati da Rosemary Odell mentre nel cast sono presenti tra gli altri Audie Murphy, Mari Blanchard, Lyle Bettger, Thomas Mitchell, Edgar Buchanan e Lori Nelson.

Tom Destry, la trama del film

In Tom Destry ci troviamo nel vecchio e selvaggio West, in una piccola cittadina dove uno sceriffo muore in circostanze misteriose, mai del tutto chiarite. Il sindaco della cittadina si trova a dover fare i conti con le esigenze di un malavitoso di nome Phil che fa pressioni nel ruolo di nuovo sceriffo affinché venga nominato un vero e proprio ubriaco non è del tutto in grado di far rispettare la legge.

L’intento è quello di non avere ostacoli per portare avanti i propri traffici illeciti. Tuttavia, questo vecchio ubriacone una volta diventato ufficialmente il nuovo sceriffo della cittadina, promette di mettere da parte l’alcool e respinge il tentativo da parte del malavitoso di diventare suo vice sceriffo.

Infatti per questo ruolo ha già in mente una persona, un uomo di nome Tom Destry. Di quest’ultimo si erano dette cose molto importanti soprattutto sulla sua capacità di far rispettare la legge ma quando arriva a bordo della dirigenza, lo sceriffo rimane un po’ deluso soprattutto in virtù del fatto che Tom sia ancora un giovane uomo.

Inoltre, un’altra caratteristica che lascia sconcertato il nuovo sceriffo è che il suo vice respinge categoricamente l’obbligo di dover portare sempre con sé una pistola per far valere la legge. Intanto, Tom diventa subito un pericolo per i malavitosi del posto in quanto scopre che la morte del precedente sceriffo non è affatto avvenuta per cause naturali ma per un improvviso attacco di cuore. Il sospetto è quello che sia stato ucciso durante un tentativo di risolvere una questione legata a una controversia piuttosto delicata.

Dopo aver portato avanti lungamente le indagini, il giovane vice-sceriffo riesce ad arrivare alla conclusione che il vero responsabile dell’uccisione sia stato proprio quel capo malavitoso che aveva cercato in tutti i modi di diventare il vice sceriffo. Infatti, il malavitoso con l’utilizzo della forza bruta stava cercando in tutti i modi di fare pressioni sui vari proprietari terrieri per acquisire la loro proprietà a prezzi davvero stracciati.

Il suo intento era quello di sfruttare e controllare il transito del bestiame che in quella zona era particolarmente importante e quindi remunerativo. La vicenda si risolverà con uno scontro a fuoco finale proprio tra il giovane sceriffo e il pericoloso malavitoso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA