TOSCA CANZONE HO AMATO TUTTO/ Classico della kermesse, è la sorpresa? (Sanremo 2020)

- Davide Giancristofaro Alberti

Tosca con la canzone “Ho amato tutto” a Sanremo 2020: sul palco dell’Ariston torna la cantante romana, il brano è un classico per la kermesse sarà la sorpresa?

tosca sanremo 640x300
Tosca

Tosca si presenta con i capelli raccolti e un vestito classico con pantalone, camicia e giacca. Torna per Sanremo 2020 con il brano “Ho amato tutto“. Un inno all’amore che ci fa tornare indietro nel tempo e ci fa provare emozione. Si tratta di uno di quei brani che potremmo chiamare “sanremesi”. Un lavoro molto delicato che potrebbe conquistare il pubblico anche per la grande personalità dell’artista. Chissà che un po’ a sorpresa non possa raggiungere dei livelli importanti nella classifica finale. Tosca è un’artita che ha fatto la storia della musica italiana, ma la sua voce a 52 anni è ancora splendida come 31 anni fa quando ha iniziato la sua carriera così come intatta è la sua bellezza. Staremo a vedere se anche il pubblico e la giuria riusciranno ad apprezzare quello che sembra essere davvero una delle sorprese di questa edizione. (agg. di Matteo Fantozzi)

“UN BRANO INTENSO E DOLCISSIMO”

Tosca non ha detto subito sì ad Amadeus, quando il direttore artistico le ha confermato la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2020. Lo svela la stessa artista in una lunga intervista, dove confessa di aver pensato all’inizio ad uno scherzo di Fiorello. “Il primo pensiero è stato: correre, correre, correre”, ha detto all’Ansa. In gara con altri cantanti, Tosca presenterà il suo ultimo singolo “Ho amato tutto”. “Un brano intenso e dolcissimo”, precisa, di cui ha dovuto completare gli arrangiamenti in previsione del suo ingresso sul palcoscenico. Poi la scelta di quale cover interpretare nella serata dei duetti e persino i vestiti da indossare nelle varie serate. “Una cosa contro il tempo, ma ne vale la pena”, aggiunge, “gli abiti? Ancora non ho deciso!”. Tosca tra l’altro è entrata negli ultimi minuti nell’elenco dei Big ed ha avuto solo un mese a disposizione per prepararsi. “Avevo visto il cast ufficializzato”, sottolinea, “ho pensato che era un peccato essere fuori da un Festival ‘alla Baudo’, con tanti artisti dalla personalità diversa. Però sono convinta che Sanremo sia sì, una grande festa e una bella occasione per far conoscere i propri progetti, ma non è Lourdes. Ed ero già passata oltre”.

TOSCA A SANREMO 2020: “VOGLIO PORTARE LA MUSICA DI NICCHIA”

A 24 anni di distanza dalla sua vittoria, Tosca ritorna nella kermesse con un nuovo brano. Sanremo 2020 la vede fra gli artisti in gara 13 anni più tardi dalla sua ultima partecipazione. “Sono tornata perchè mi sembrava il giusto vestito per questa canzone (scritta e arrangiata da Pietro Cantarelli) che amo molto”, dice all’Ansa. L’obbiettivo dell’artista romana per questa nuova esperienza è particolare: riuscire a portare sul palco tutta la musica “di nicchia, tutti gli artisti della famiglia di cui faccio parte”. Ovvero di chi, nel dietro le quinte, lavora senza sosta e affrontano chilometri e chilometri di strada. “Quelli che ogni giorno si sentono dire che meriterebbero di più”, aggiunge, “e tutte le donne artiste con cui ho condiviso il palco e le emozioni in questi anni”. Tosca è stata tra l’altro una delle poche a non esprimersi riguardo alla partecipazione di Junior Cally. Ha deciso di rimanere in silenzio fino all’ultimo, preferendo riflettere sulla questione. “Credo che si sia spostata l’attenzione: parliamo degli effetti e non delle cause del problema. Tv del dolore, tv dell’esibizione, dove l’immagine della donna (seduttrice, pupa, tronista e così via) è svilita: siamo assuefatti”, aggiunge. La cantante sa bene che poi finirà tutto “a tarallucci e vino”, ma le piacerebbe comunque parlare con Cally, confrontarsi sulle motivazioni che lo hanno spinto a scrivere certi testi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA