Trash Italiano, account disattivati: cosa è successo/ Hype o blocco social? Ipotesi

- Emanuela Longo

Trash Italiano, disattivate tutte le pagine social: cosa è successo? Anche il sito internet momentaneamente non disponibile, è giallo

trash italiano instagram 640x300
Trash Italiano, pagina Instagram disattivata

Il nome di Trash Italiano, nota pagina social da tre milioni di follower, celebre per l’intrattenimento “raccontato con gif, meme, video, articoli e molto altro”, come recitava la sua stessa bio su Instagram, da ieri è stata disattivata. Gli appassionati del trash hanno prontamente notato l’assenza sul social della seguitissima pagina, citata da molti volti noti, e nella serata di ieri Marco, ideatore della stessa, sul suo profilo Twitter (ora anche questo disattivato) da oltre un milione di follower aveva dato la notizia della disattivazione temporanea di Trash Italiano, senza aggiungere ulteriori dettagli. Poco alla volta è stata disattivata anche la pagina Facebook e, da questo pomeriggio, anche il sito Trendit.it legato sempre al marchio Trash Italiano risulta temporaneamente non disponibile: come mai?

In queste ore sono stati in tanti gli utenti a domandarsi cosa ci sia dietro la disattivazione di tutti i profili social di Trash Italiano a partire dal portale Webboh.it che ha provato ad avanzare alcune ipotesi su quello che sui social è stato bollato già come un vero e proprio mistero. Secondo il portale (un tempo “costola” dello stesso Trash Italiano), l’ipotesi meno preoccupante e forse più credibile sarebbe quella relativa all’intenzione del creatore della nota pagina di fare hype. “Trash Italiano vuole lanciare un nuovo progetto e, come fanno spesso alcuni influencer, ha deciso di rimuovere tutti i contenuti e di disattivare la pagina per far parlare del suo brand”, si legge su Webboh.

TRASH ITALIANO, ACCOUNT DISATTIVATI: COSA STA SUCCEDENDO?

Tuttavia la disattivazione dei seguitissimi profili social di Trash Italiano potrebbe avere ragioni molto più gravi del semplice hype. Instagram (ed a seguire Facebook e Twitter) avrebbe forse deciso di bloccare l’account dopo una segnalazione di massa? Ipotesi che non reggerebbe in quanto la disattivazione avviene all’improvviso mentre Twitter fino alle passate ore continuava a restare attivo. Ed ecco l’ultima ipotesi sollevata dal portale e che forse potrebbe far tremare più di qualche Instagrammer dai grandi numeri: “che uno o più broadcaster televisivi (Rai, Mediaset, Sky, Discovery, La7, ecc.ecc.) abbiano deciso di colpirlo per la pubblicazione dei contenuti”? Una ipotesi di fatto plausibile dal momento che già su Twitch molti streamer si sarebbero visti cancellare e vietare video reaction su programmi Mediaset come Amici e l’Isola dei Famosi. Al momento non ci è dato saperlo e la disattivazione di Trash Italiano continua a rappresentare un vero e proprio mistero che però appassiona migliaia di utenti social al punto da far finire il nome della celebra pagina social in tendenza su Twitter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA