PREZZO BENZINA/ Nuovo record: verde a 2,013 euro al litro

- La Redazione

A causa, in particolare, delle addizionali regionali il prezzo del servito è giunto, nel centro Italia in Toscana e in Liguria oltre i 2 euro, a quota 2,013 euro/litro

caro_benzina_r439
Fotolia

Niente riesce a fermare l’avanzata dei prezzi della benzina, giunti di nuovo a cifre record; a causa, in particolare, delle addizionali regionali il prezzo del servito è giunto, nel centro Italia in Toscana e in Liguria oltre i 2 euro, a quota 2,013 euro/litro. Per quanto riguarda, invece, il diesel, si arriva a 1,850 euro/litro, ma in alcune pompe del meridione. Sempre al sud, record per il Gpl, giunto a 0,824 euro/litro. Nel frattempo, il cosiddetto “scontone” di Eni – un prezzo calmierato, nella modalità self service, il sabato e la domenica – sta per giungere agli sgoccioli. Il prossimo week end, infatti, salvo che l’azienda competitor di riferimento per gli altri operatori italiani, essendo il suo azionista di maggioranza il ministero dell’Economia, non decida di prorogare i termini, sarà l’ultimo. In ogni caso, in questo fine settimana, quanto gran parte degli italiani hanno dato vita al controesodo, tornando dalle proprie ferie, i prezzi praticati dai distributori Eni sono stati decisamente più bassi di quelli degli altri giorni della settimana ma, contestualmente, lo sconto è stato, e di molto, inferiore a quello applicato all’inizio dell’iniziativa.

Il ribasso Eni, infatti, ha corrispostoa a 1,750 euro/litro per la benzina e 1,650 per il diesel mentre, inizialmente, la benzina era stata offerta a 1,600 euro/ litro e il diesel a 1,500. Oggi, invece, i prezzi raccomandati sono pressoché fermi. Si registra un rialzo sulla benzina dei distributori Ip di 0,5 cent euro al litro e di 0,3 per il diesel. Nelle ultime due settimane, invece, tutti gli operatori hanno praticato rialzi in linea con la crescita della quotazioni del mercato energetico internazionale; la stessa Eni, dal 13 agosto, ha aumentato i prezzi per 4 volte. Oggi, i prezzi medi effettuati nella modalità servita corrispondono, a livello nazionale, a 1,924 euro/litro per la benzina, 1,809 per il diesel e 0,778 per il Gpl. Nel dettaglio, i prezzi praticati da Eni corrispondono a 1,923 euro/ litro per la benzina, 1,805 per il diesel e 0,775 per il Gpl.

Per la benzina, inoltre, si va dall’1,914 euro/litro di Esso all’1,924 di IP e TotalErg (no-logo a 1,824). Per il diesel passiamo da un prezzo di 1,798 euro/litro di Esso all’1,809 di IP (no logo, invece, scende giù a 1,700). Il Gpl infine è tra gli 0,788 di Q8 e gli 0,767 euro al litro di Total-Erg e no-logo a 0,767).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori