Trattoria Zà Zà, Alessandro Borghese 4 ristoranti/ La carne slava farà discutere!

- Matteo Fantozzi

Trattoria Zà Zà, Alessandro Borghese 4 ristoranti: la scelta della carne slava nel menù al posto della Chianina farà molto discutere il pubblico e gli altri concorrenti.

Alessandro Borghese 4 Ristoranti
Trattoria Zà Zà a Firenze
Pubblicità

La Trattoria Zà Zà spera di imporsi nella puntata di oggi, 5 novembre 2019, di Alessandro Borghese 4 ristoranti che come ogni volta mette in pallio cinquemila euro da investire nell’attività. Il titolare è Stefano un 62enne che lavora sia in sala che in cucina. Il locale si divide in due ambienti con da un lato la zona più antica e dall’altra un luogo moderno. La prima risale al 1975con ambienti conviviali, colorati e informali mentre dall’altra c’è anche un po’ di chic con enormi lampadari e televisori d’epoca vicino a poltrone di velluto. Vedremo se sarà in grado di contrastare gli altri tre locali in una puntata che ci porterà all’interno della Firenze di un tempo. La scelta della carne slava nel menù farà discutere.

Pubblicità

Trattoria Zà Zà, Alessandro Borghese 4 ristoranti: cosa si mangia?

Cosa potremmo gustare alla Trattoria Zà Zà di Alessandro Borghese 4 ristoranti? Il menù e la storia hanno permesso al locale di entrare nell’archivio degli Esercizi Storici Fiorentini. Non si trovano solamente piatti legati alla tradizione fiorentina, infatti ci sono anche piatti di mare e altri che esaltano anche il tartufo oltre a uno sguardo alla cucina commerciale che ci porta dal pesto ligure alla bolognese alla parmigiana. Un particolare che potrebbe aprire una lunga discussione è legato alla carne. Stefano infatti considera la chianina una carne dura e stopposa e dunque sceglie per il suo ristorante la carne slava. Sembra davvero scontato che di fronte a questa scelta si apriranno diversi battibecchi visto che a Firenze la carne è argomento “sacro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità