Tre ballerini italiani morti a Riad/ Fatale incidente d’auto dopo escursione

- Davide Giancristofaro Alberti

Tragedia a Riad, in Arabia Saudita, dove tre ballerini italiani sono morti a seguito di un incidente stradale: la loro auto è precipitata in una scarpata

Ambulanza in incidente
(LaPresse, immagini repertorio)

Tragedia a Riad, in Arabia Saudita, dove tre italiani, tutti molto giovani, sono morti a seguito di un incidente d’auto. Come riferito dai principali organi di informazione online, i fatti si sono verificati di preciso nella giornata di sabato scorso, 16 ottobre 2021, e a perdere la vita sono stati tre ballerini, leggasi il 33enne Antonio Caggianelli, originario di Bisceglie (Bat), il 32enne Giampiero Giarri di Tivoli (Roma) ed il 28enne Nicolas Esposto, di San Giovanni Gemini (Agrigento). Le tre vittime facevano parte di un gruppo composto in totale da 10 ballerini tutti nostrani, che si trovava in tournée in Arabia Saudita per l’inaugurazione di un nuovo teatro.

Approfittando del giorno libero avevano deciso di fare un’escursione a bordo di due auto, e per cause ancora in corso di accertamento sarebbero precipitati in una scarpata. Oltre ai tre ballerini sarebbero morte anche le due guide locali, anche se al momento non vi è assoluta certezza in quanto secondo alcuni fonti solo una guardia sarebbe deceduta mentre l’altra si sarebbe salvata, Inoltre, nell’incidente sono rimasti coinvolti altri tre italiani, uno con delle lesioni gravi e altri due invece rimasti illesi, anche se tutti e tre trasporti presso l’ospedale più vicino.

TRE BALLERINI MORTI A RIAD IN INCIDENTE: IL CORDOGLIO DEL SINDACO DI BISCEGLIE

Sulla vicenda si è espresso il sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano, che attraverso la propria pagina Facebook, ha scritto, commentando la morte di Antonio Caggianelli: “La scomparsa del nostro giovane concittadino ci addolora e rattrista profondamente. A quell’età si hanno così tanti progetti, idee, entusiasmo, si lavora per costruire il proprio futuro e inseguire i propri sogni, proprio come faceva Antonio, con vitalità e intraprendenza, facendosi apprezzare e voler bene da tutti”. Caggianelli aveva partecipato all’ultima edizione della Notte della Taranta, e sulla pagina ufficiale dell’evento, viene ricordato come “il ballerino accademico protagonista del Concertone 2021. Di Antonio – si legge anmcora nel post – prima di ogni passo, prima di ogni sguardo arrivava il suo sorriso, bello come il porto della sua città, Bisceglie”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA