Tredici Pietro, figlio Gianni Morandi/ “Social? Con mio padre io faccio il vecchio!”

- Rossella Pastore

Tredici Pietro è il nome d’arte del figlio di Gianni Morandi, frutto del suo matrimonio con la fotografa Anna Dan. “Social? Con mio padre io faccio il vecchio!”, ha dichiarato il giovane

Tredici Pietro
Tredici Pietro è il figlio di Gianni Morandi

Tredici Pietro canta come il padre Gianni Morandi, ma fa un genero diverso. «Ha già i suoi seguaci, ma non mi fa sentire nulla. Non vuole nemmeno che parli di lui», ha raccontato il padre a Verissimo. Inoltre, ha rivelato di aver scoperto sui social che suo figlio era diventato cantante. Difficile comunque che i due facciano qualcosa insieme. «No, lui non vuole. Vuole lavorare con gli altri trapper», ha ammesso Gianni Morandi. E infatti sui social non c’è alcun riferimento al padre. Tra l’altro ha un rapporto diverso con i social rispetto ai suoi familiari. «Quanto a social in famiglia io sono il giovane che fa la parte del vecchio. Li uso molto meno di mio padre, che a momenti li preferisce alla musica. Gli ho detto di passare da Facebook a Instagram e l’ha fatto, però non ha ancora capito bene la differenza. Ma non fa niente, perché tanto rimane un mito lo stesso», ha dichiarato al Resto del Carlino. E ha spiegato perché è meno presente sui social: «Penso che la rete possa diventare una malattia». (agg. di Silvana Palazzo)

Pietro Tredici, figlio di Gianni Morandi

Pietro Morandi, alias Tredici Pietro, è il figlio 22enne di Gianni Morandi e Anna Dan. Il ragazzo ha in qualche modo seguito le orme del padre, iniziando a fare musica in coppia con il produttore Mr. Monkey. Sì, perché il genere scelto da Pietro è un genere un po’ particolare: il rap. Scordatevi dunque la musica leggera e il romanticismo di papà Gianni, dal momento che lui è tutta un’altra cosa. Nelle prossime settimane, Tredici Pietro sarà in tour con la Universal Music. L’Assurdo tour, dal titolo del suo ultimo album, partirà il 12 ottobre da Forlì. Seguiranno le tappe di Firenze, il 26 ottobre, Milano, il 9 novembre, Bologna, il 16 novembre, Foggia, il 30 novembre, Mantova, il 7 dicembre, Roma, il 14 dicembre e Teramo, il 27 dicembre. “Non vedo l’ora di partire in tour”, ha dichiarato Morandi junior, “la dimensione live ti permette di interagire veramente con i tuoi fan, la prova del nove che ti ripaga di tutti i sacrifici fatti in studio. L’energia è al massimo così come la voglia di spaccare il palco per ricambiare il calore che mi hanno dato le persone che fino ad ora mi hanno seguito. Sarà una gran bella festa e uno scambio reciproco di sole good vibes”.

Il tour di Tredici Pietro

È bastato poco, per Tredici Pietro, per scrollarsi di dosso la fama di “figlio di papà”. “Cerco il mio spazio al di là di mio padre”, ha spiegato a Fanpage in un’intervista in cui ha raccontato la sua storia. Pietro ha sempre avuto voglia di fare rap. Prima di iniziare a cantare, però, si è trasferito a Londra, ha lavorato nei supermercati e anche come portapizze. Ciò gli è servito per cercare (e infine trovare) la sua identità, molto diversa rispetto a quella di Gianni Morandi. Più che approfittare del loro legame, Pietro ha fatto di tutto per tagliare quel cordone ombelicale che avrebbe potuto farlo passare alla storia come l’ennesimo progetto discografico malriuscito.

I lavori di Tredici Pietro

Dopo Pizza e fichi, il primo singolo di Tredici Pietro, è toccato a Piccolo Pietro, Rick e Morty e Passaporto. L’ultimo Ep, Assurdo, contiene sette tracce prodotte da Mr. Monkey. “È un progetto”, ha raccontato, “che aspettavo di fare uscire da mesi, un salto verso un modo sempre più personale di fare musica. Non sapevamo cosa sarebbe uscito fuori, io e Mr. Monkey abbiamo seguito un flusso che ci ha portato ad avere, dalla prima traccia all’ultima, musica coerente con se stessa, senza imporci alcun limite sonoro. Il disco abbraccia più sfere della nostra emotività e si proietta idealmente nel mondo musicale dei prossimi anni, è una sorta di anticipazione della strada che intendo percorrere senza pormi vincoli artistici e personali di nessun tipo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA