Tremonti: “Troppi disoccupati? Colpa dei robot”/ “Perché a maggio non si vota?”

- Alessandro Nidi

Giulio Tremonti a “Stasera Italia Weekend” sottolinea come il problema della disoccupazione fosse antecedente alla pandemia: “Zuckerberg e Gates dissero che…”

Giulio Tremonti Stasera italia 640x300
Giulio Tremonti (Stasera Italia Weekend, 2021)

Giulio Tremonti, presidente Aspen Institute Italia, è intervenuto ai microfoni di “Stasera Italia Weekend” nella serata di ieri, sabato 1° maggio 2021, per dire la sua circa la Festa dei Lavoratori e, soprattutto, il trend in costante e preoccupante crescita inerente ai disoccupati nel nostro Paese. “Anche prima del Coronavirus qualche dubbio veniva in merito all’argomento – ha dichiarato –. L’immensa schiera era composta dai disoccupati, il gran partito dei lavoratori era esiguo. Questo per colpa dell’arrivo delle macchine rubalavoro, i computer. La mia visione è retrograda? Zuckerberg e Bill Gates hanno sempre detto che la nascita di una nuova disoccupazione sarebbe stata prodotta dalla rete e dalle loro macchine e quindi hanno inventato i redditi di cittadinanza. Chi avrebbe dovuto pagarli?  I soggetti passibili d’imposta e i robot”.

Secondo Tremonti è pertanto sbagliato focalizzarsi soltanto sulla pandemia quando si ricercano le ragioni della crisi occupazionale che sta investendo in pieno il nostro Paese: come affermato dall’onorevole Maurizio Lupi in un videomessaggio, nel primo trimestre del 2021 in Italia sono stati annotati 250mila nuovi disoccupati.

TREMONTI: “PIANO COLAO? UN OCEANO DI NUOVE LEGGI”

Giulio Tremonti, intervenuto a “Stasera Italia Weekend”, ha quindi commentato il cosiddetto Piano Colao, redatto dall’Italia nei mesi scorsi: “L’idea di farlo è giusta – ha affermato –, ma ho l’impressione che il piano italiano sia molto diverso da quello degli altri Paesi. Quasi tutti l’hanno fatto, ma – al tempo stesso – quasi tutti hanno chiesto il fondo perduto e non il debito. L’Italia che ha il debito più grande, ha chiesto il debito più grande”. Il piano, articolato in 260 pagine, prevede una spesa per 250 miliardi di euro e “ingloba tutto: una volta si diceva ‘fatta l’Italia, facciamo gli italiani’. Questo piano, invece, dice: ‘Facciamo sia l’Italia, sia gli italiani’. Questo significa un oceano di nuove leggi, chi voleva semplificare complicherà ancora di più”. Infine, una domanda sulle componenti di Centrodestra: Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia possono stare insieme? “Sì, la vittoria unisce. Quando dai sondaggi verso il voto vedrai che vinci, ti unisci. È sempre stato così. A proposito di elezioni: a maggio si riapre il Paese, perché non si vota?”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA