Wired Next Fest 2019/ Milano 24-26 maggio: focus sul futuro con Edward Snowden ospite

- Raffaele Graziano Flore

Wired Next Fest 2019 a Milano: dal 24 al 26 maggio, presso i Giardini di Porta Venezia, torna la kermesse che avvicina il pubblico al futuro delle nuove tecnologie

Wired Next Fest 2019
Wired Next Fest (Web, 2019)

Il Wired Next Fest 2019 a Milano, una tre giorni di eventi organizzata per il decimo anno consecutivo presso i Giardini “Indro Montanelli” a Porta Venezia e che, dal 24 al 26 maggio, non solo ospiteranno uno dei più importanti festival italiani sul tema delle nuove tecnologie, la scienza e l’innovazione socio-economica basata sulle Reti (avvicinando così il pubblico a un mondo affascinante ma in cui è difficile orientarsi) ma offrirà pure ai visitatori ospiti di livello internazionale e una serie di concerti che vedranno esibirsi, tra gli altri, pure Manuel Agnelli e Daniele Silvestri. Insomma, per celebrare degnamente la ricorrenza della decima edizione, la kermesse promossa dall’edizione italiana della rivista Wired ha deciso di fare le cose in grande e migliorare così i già importanti numeri fatti registrare nel 2018 quando furono oltre 150mila i partecipanti, a cui vanno aggiunte le quasi 850mila persone che avevano seguito via streaming tutti gli eventi del Wired Next Fest. E in questa edizione tra i nomi più attesi, oltre a ospiti italiani che provengono da diversi campi dello spettacolo e lo showbiz, ci sono anche Edward Snowden e Jimmy Wales, co-fondatore di Wikipedia.

WIRED NEXT FEST, FOCUS SUL FUTURO DELLA TECNOLOGIA

La decima edizione del Wired Next Fest avrà il compito, come già accaduto in passato, di fornire uno sguardo alternativo ma attento su ciò che ci attendo, focalizzandosi sul futuro prossimo grazie agli interventi non solo di speaker internazionali esperti del proprio campo ma anche organizzando incontri, seminari e altri eventi che indagano sugli ancora innumerevoli cambiamenti a cui assisteremo grazie all’avvento delle tecnologie digitali. Anche per questo motivo, tra gli ospiti più prestigiosi che interverranno nella tre giorni milanese ci sono il giù citato Jimmy Wales e anche l’attesissimo Edward Snowden, l’ex tecnico della CIA e attivista statunitense che diede a suo tempo vita allo scandalo del Datagate grazie alle sue rivelazioni al The Guardian sulle attività illecite dell’NSA americano e che oggi lavora sulle nuove tecnologie interessandosi al modo in cui possano migliorare i diritti civili. Non solo: il Wired Next Fest 2019 proporrà anche il progetto “Dream Gap” che punta a favorire il sempre maggiore inserimento delle donne nei contesti lavorativi del cosiddetto STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics).

IL PROGRAMMA DELLA KERMESSE 2019

Per quanto riguarda il programma del Wired Next Fest 2019 anche quest’anno ad alternarsi nella sempre suggestiva cornice dei Giardini di Corso Venezia ci saranno dei keynotes, laboratori tematici, seminari tenuti da ospiti di prestigio ma anche workshop e, come accennato, pure dei momenti dedicati all’intrattenimento e alla musica in modo totalmente gratuito per il pubblico della manifestazione. Infatti, oltre ai citati Snowden e Wales saranno ospiti anche il ballerino Roberto Bolle, Giovanni Soldini e il fumettista Zerocalcare, senza dimenticare che per coloro che sono iscritti all’Albo dei giornalisti la possibilità di seguire dei corsi tematici tenuti da relatori del calibro dello stesso co-fondatore di Wikipedia, Costantino della Gherardesca e Federico Faggin. Per quanto concerne infine la line-up di artisti che si esibiranno durante la kermesse, oltre a Silvestri e Agnelli, si segnalano Beba, Ghemon e alcuni dj set a margine degli show. Inoltre sul palco si alterneranno (e racconteranno) pure Boosta dei Subsonica, Levante, gli Ex-Otago, Elio e Nina Zilli. Per tutte le informazioni sul programma, gli orari e altro si può fare riferimento al sito ufficiale della manifestazione e ai profili social ad esso collegati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA