Arctic Bath Hotel in Svezia/ Lapponia, una struttura in legno che galleggia sul fiume

L’Arctic Bath in Svezia: in Lapponia l’hotel di lusso è una struttura circolare in legno che galleggia sul fiume in un glaciale scenario da fiaba e improntato all’eco-sostenibilità

Arctic Bath Hotel in Lapponia
Arctic Bath Hotel in Lapponia (Instagram, 2019)

L’Arctic Bath in Svezia, un hotel di lusso di recente apertura e che consente di ammirare l’aurora boreale in un angolo suggestivi della Lapponia galleggiando di fatto su di un fiume. A metà tra lo scenario da fiaba e uno stile concettuale certamente “minimal” ma di sicuro impatto tipico dell’architettura contemporanea, sul fiume Lule (nei pressi di Harads, proprio nel cuore della parte svedese della Lapponia) si trova una delle strutture alberghiere più originali d’Europa, di forma circolare e che da lontano sembra solamente un groviglio di tronchi, quasi come se fossero stati depositati dalla corrente del corso d’acqua che spesso è gelato. Non solo: proprio per volontà dei progettisti dello studio Arctic Bath AB, questo hotel in inverno tende a ricoprirsi di neve che, ghiacciata, dà infatti a tutta quanta la struttura le sembianze di un vero e proprio monumento di ghiaccio postmoderno.

FILOSOFIA “GREEN” E SCENARI BOREALI

Ma cosa propone l’Arctic Bath, questo albergo galleggiante in cui è possibile godere dei comfort tipici dei resort di lusso e allo stesso tempo fare una vacanza immersi nella natura e lontani dalle mete più affollate, fedeli a una filosofia “green” e molto libera? Aperto solamente nel 2018, questo albergo rappresenta per i suoi facoltosi ospiti certamente un rifugio nel bel mezzo della Lapponia, circondati solamente dagli scenari boreali e dall’assoluto silenzio. Per arrivare alla struttura che sembra galleggiare al centro del fiume Lule si deve attraversare un ponte in legno: e pure in legno (realizzate a partire da alberi di una foresta secolare nei paraggi di Harads) sono le uniche sei camere, o meglio suite esclusive tutte con un proprio caminetto, di cui è composto questo hotel di forma circolare, per un totale di massimo 12 persone ospitabili per volta stando almeno a quanto recita il sito web del resort. Ma la sua vera peculiarità è che al suo interno è come un ambiente protetto e isolato dall’esterno tanto che a suo centro ha uno spazio all’aperto e una piscina ideali tanto per prendere il sole quanto per un bagno.

TRA SAUNA ED ESCURSIONI, UNA VACANZA ECO-SOSTENIBILE

Infatti l’Arctic Bath Hotel in Svezia nel suo centro non ha il tetto in legno come le varie suite ma una piscina con acqua alla temperatura giusta (39 gradi Fahrenheit, vale a dire circa 3 gradi Celsius) e che gli ospiti possono utilizzare per il classico tuffo da brivido prima di recarsi nell’adiacente sauna per godere delle sue proprietà benefiche: non mancano in quella che è una sorta di piccola Spa da favola tra le nevi pure una sala per i trattamenti termali, una “lounge room” e pure un ristorante. Inoltre questo albergo sul fiume Lule improntato all’eco-sostenibilità e di circa 500 metri quadri è gettonato soprattutto perché rappresenta un luogo ideale da cui osservare il fenomeno dell’aurora boreale; non solo dato che il fiume Lule è meta nel corso dell’anno anche di appassionati di kayak. L’unica nota dolente è ovviamente il prezzo dato che per soggiornare una sola notte presso l’Arctic Bath bisogna spendere all’incirca 600 euro anche se il prezzo comprende non solo tutti i comfort deluxe della struttura ma pure escursioni guidate e visite nei dintorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA