Ucraina, video choc sui turisti russi in Crimea/ “Crema solare non vi proteggerà…”

- Silvana Palazzo

Ucraina, ministero della Difesa diffonde video ironico choc sui turisti russi in Crimea: “Crema solare non basterà a proteggervi. Non visitatela se non volete sorprese…”

crimea battisti
Crimea, base russa esplosa a Saki (LaPresse, 2022)

Dopo l’attacco alla base aerea di Saky, in Crimea, l’Ucraina lancia un inquietante avvertimento alla Russia. Non solo per il contenuto, ma per il modo: il ministero della Difesa di Kiev ha, infatti, diffuso un video con cui in toni sarcastici esorta i russi ad evitare le spiagge della Crimea. «La crema solare non basterà a proteggervi», l’ironia choc per dire ai russi di non andare in vacanza in Crimea. Inoltre, hanno mostrato le immagini dei turisti in fuga dopo l’attacco del 9 agosto alla base aerea militare di Sky.

«Se non vogliono avere una spiacevole e calda pausa estiva, consigliamo agli stimati ospiti russi di non visitare la Crimea ucraina, perché nessuna crema solare potrà proteggerli dai pericolosi effetti del fumo in aree non autorizzate», avverte il ministero ucraino, ironizzando sui russi che attribuiscono ad un incidente le esplosioni che il 9 agosto hanno distrutto aerei e munizioni nell’aerodromo di Saky.

ANCHE UNA CANZONE POP NEL VIDEO…

Per realizzare questo video nulla è stato lasciato al caso dal ministero della Difesa dell’Ucraina. Oltre ai toni ironici, è stato usato il sottofondo della canzone “Estate crudele” del gruppo pop Bananarama. Nel filmato i russi vengono invitati ad andare a trascorrere le vacanze in Turchia, Cuba o Dubai, ma non in Crimea, rimarcando il fatto che sia in Ucraina. Quindi, vengono mostrate le immagini dei turisti russi spaventati dalle esplosioni mentre fuggono dalla spiaggia in preda alla paura e tra le lacrime.

Infatti, diversi filmati circolano sui social mostrando come le esplosioni abbiano seminato il panico tra i villeggianti. Ci sono video che li mostrano incolonnati con le auto sul ponte dello stretto di Kerch mentre fanno ritorno in Russia. Peraltro, è un ponte che l’Ucraina non ha mai fatto mistero di voler distruggere prima o poi. Ora questo video ironico che sa di minaccia inquietante.







© RIPRODUZIONE RISERVATA