Ulisse, speciale sbarco sulla Luna/ Il racconto toccante di Aldrin: “Ci guardammo e…”

- Stella Dibenedetto

Ulisse, il piacere della scoperta torna in onda oggi, sabato 20 luglio, in prima serata su Raiuno, con una puntata dedicata al Moon Day.

Ulisse il piacere della scoperta min
Ulisse il piacere della scoperta

Lo sbarco effettivo sulla Luna fu accolto da Armstrong con non troppo sangue freddo. A Ulisse: il piacere della scoperta i dettagli di quel momento. “Il suo cuore sfiorò i 150 battiti al minuto”, racconta Alberto Angela. “Neil, scelto proprio per la sua fama di ‘uomo di ghiaccio’, pensava dunque di non farcela”. Per evitare il cratere roccioso, era necessaria una maggior quantità di propellente. “A 30 metri dal suolo si accese una luce. Segnalava che mancavano solo 60 secondi alla fine”. Questo il ricordo di Buzz Aldrin: “Non volevo mettere fretta a Neil, facendolo innervosire. Gli facevo segno con le mani, dolcemente, di atterrare”. Essendoci meno gravità, il Lem si poggiò con facilità sulla Luna: “Quando toccammo, i tre sensori all’esterno fecero accendere una luce blu in cabina. Non c’erano telecamere su di noi a riprendere il momento. Dovetti imprimere tutto nella mia memoria. Guardai Neil e gli diedi una piccola pacca sulla spalla. Lo guardai e ci sorridemmo”. (agg. di Rossella Pastore)

Il viaggio più importante della storia

Sabato 20 luglio, in prima serata su Raiuno va in onda Ulisse il piacere della scoperta. La cronaca del viaggio più importante nella storia dell’umanità, quello del primo uomo sulla Luna, vedrà protagonisti due divulgatori scientifici di punta della Rai, Piero e Alberto Angela. La narrazione punterà a svelare dei dettagli poco conosciuti, insieme da una serie di filmati ed interviste di repertorio. Un viaggio tutto da vivere che vedrà toccare il punto più alto quando Neil Armstrong poggia il primo piede sulla luna insieme a quello che vede Aldrin piazzare la bandiera americana. Ricordiamo che l’emblema della missione fu ideato da Collins, che volle rappresentare simbolicamente un “allunaggio pacifico degli Stati Uniti”. Rappresentò quindi un’aquila calva, con un ramo d’ulivo nel becco, che atterrava su un paesaggio lunare e con una vista della Terra in lontananza. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Tito Stagno ospite speciale

Una serata speciale, cinquant’anni dopo, un mondo diverso, famiglie che non si raccolgono più davanti all’unico televisore in casa e davanti ad uno dei pochi programmi che allietava le nostre risate. Questa volta Ulisse Il Piacere della scoperta ricorda lo sbarco sulla luna ma tutto è cambiato da quel 20 luglio 1969. L’unica cosa che non è cambiata è la voce di Tino Stagno che questa sera sarà ospite di Piero e Alberto Angela proprio per raccontare e ricordare quel momento storico: “Rischiosa ed emozionante, questo è stato per me affrontare la diretta quel giorno”. Così il giornalista parla del momento in cui ha annunciato agli italiani l’arrivo sulla luna del primo uomo e la stessa Mara Venier ricorda che proprio mentre lui gridava quasi al miracolo, lei stava addormentando sua figlia Elisabetta nella stanza accanto ma ricorda tutto di quel momento. Sarà proprio un insieme di ricordi che questa sera fluiranno dalla tv alle nostre case e viceversa. Prima di vedere lo speciale, ecco qui il video con le parole di Tito Stagno. (Hedda Hopper)

Ulisse Il Piacere della scoperta: lo speciale in onda su Rai1

Sabato 20 luglio, in prima serata su Raiuno, subito dopo la puntata speciale di Techetechetè, va in onda Ulisse il piacere della scoperta. Si tratta di un appuntamento straordinario in cui Piero e Alberto Angela, i rappresentanti della scienza e dell’arte della Rai, hanno realizzato per rendere omaggio al Moon Day. In occasione del 50esimo anniversario dello sbarco di Neil Armstrong sulla superficie lunare, la Rai ha deciso di dedicare l’intera programmazione odierna al Moon Day. Attraverso una serie di appuntamenti speciali che cominceranno già al mattino con una puntata speciale di Uno mattina Estate, la Rai rende omaggio ad uno dei momenti epocali della storia dell’umanità. L’omaggio non poteva non coinvolgere, così, anche Piero e Alberto Angela che, da anni, portano in tv la scienza, la storia e l’arte.

Piero e Alberto Angela celebrano i 50 anni del primo uomo sulla luna

Chi meglio di Piero e Alberto Angela potrebbe raccontare ai telespettatori di Raiuno un momento storico come quello del primo uomo sulla Luna? Era il 20 luglio 1969 quando Neil Amstrong incantò il mondo mettendo, per la prima volta, piede sulla superficie terrestre ed oggi che ricorre il 50esimo anniversario di quel momento, Ulisse il piacere della scoperta ripercorre le tappe salienti di quel giorno riportando in tv insieme Piero e Alberto Angela per la prima volta dopo Viaggio nel Cosmo del 1998. Come due telecronisti, padre e figlio racconteranno tutti i momenti che portarono il primo uomo sulla luna. Sarà un viaggio straordinario che permetterà a chi c’era di ricordare quel momento storico e alle generazioni che sono venute dopo di scoprire tutti i segreti di un momento che ha cambiato la storia dell’umanità.

Ulisse il piacere della scoperta: le tappe dello sbarco sulla luna

Il viaggio di Ulisse il piacere della scoperta partirà da Cape Canaveral, proprio nel punto dal quale cinquant’anni fa partì il razzo che avrebbe portato i primi uomini sulla luna. In quel luogo si trovava proprio Piero Angela che, da quell’esperienza, maturò una vera e propria passione per la scienza che, nel corso degli anni, lo ha portato ad essere il padrone del programma scientifico più amato dagli italiani come Superquark. Piero e Alberto Angela mostreranno così al pubblico di Raiuno le immagini restaurate del razzo e le fasi della preparazione degli astronauti. Padre e figlio, inoltre, racconteranno i dubbi, le angosce, le paure degi uomini che non avrebbero mai immaginato di dare una svolta alla storia dell’umanità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA