ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora di oggi. Mercatone Uno è fallita (25 maggio 2019)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora di oggi. Mercatone Uno è stata dichiarata fallita dal tribunale di Milano: 1800 lavoratori a casa (25 maggio 2019)

Si separa dalla moglie e si fidanzata con la giudice
Si separa dalla moglie e si fidanzata con la giudice

Ed ora cosa succederà ai 1800 dipendenti della Mercatone Uno? E’ la domanda che molti si sono posti stamane, quando è stata ufficializzata la notizia circa il fallimento della nota catena di mobili che vanta ben 55 punti vendita in tutta Italia. L’azienda che l’ha acquistata, la Shernon Holding, è finita con i libri in tribunale, di conseguenza bisognerà capire cosa succederà da ora in avanti. Numerosi i disagi, a cominciare dai dipendenti passando per i clienti, che stamane si sono recati presso i punti vendita di Mercatone, trovando però le serrande abbassate: per coloro che dovevano ritirare i mobili dopo aver versato dei begli anticipi, si è trattato di un bel guaio. Vi sono poi le aziende fornitrici della Mercatone che vantano crediti per 250 milioni di euro, per un fallimento che coinvolge quindi circa 10000 persone. A stupire ancora di più il fatto che la notizia non sia stata anticipata ai dipendenti dalla direzione dell’azienda, e gli stessi lavoratori lo hanno appreso solo nelle scorse ore via social network, dove in breve tempo si è diffuso il tam-tam. «Dopo anni di contratti di solidarietà – denunciano i sindacati – cassa integrazione, amministrazione straordinaria e un altro fallimento di cui, a distanza di 3 anni, i lavoratori sono ancora in attesa di poter ricevere le loro spettanze». Il prossimo 30 maggio si terrà un incontro con il Mise, da cui probabilmente si capirà qualcosa di più su questa assurda vicenda. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, 7 morti sull’Everest in 7 giorni

Sette persone sono morte negli ultimi sette giorni sull’Everest. Un bilancio tragico dovuto molto probabilmente al sovraffollamento di queste ore sulla vetta più alta del mondo. A riguardo è diventata virale una foto postata sul proprio profilo Instagram da parte di Nirmal Purja, in cui si notano almeno 320 scalatori in coda, in attesa di salire sul tetto del mondo. Sette morti, come dicevamo, dovuti molto probabilmente ai malori causati dall’altitudine, tenendo conto che ad un’altezza di 8.848 metri ogni respiro contiene un terzo dell’ossigeno rispetto a quello che si trova sul livello del mare. Inoltre, il corpo umano può sopravvivere a quelle altitudini solamente per pochi minuti, e si deteriora più rapidamente. Tutte accuse che il capo dell’ufficio del turismo nepalese Danduraj Ghimire, ha prontamente rimandato al mittente, definendole voci senza senso. Tornando allo scatto di cui sopra, le 320 persone in fila, sarebbero ferme nella cosiddetta “zona della morte”, punto in cui appunto è più facile morire per via delle altezze. L’ultima vittima sull’Everest è stata il 55enne Donald Cash, alpinista americano, che aveva lasciato il suo lavoro di manager per realizzare il sogno di scalare le sette cime, le montagne più alte di ogni continente. «Mi sento così fortunato – l’ultimo messaggio mandato prima di morire – ad essere sulla montagna che ho sognato per 40 anni». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Europee continuano le polemiche

Le ultime notizie ci portano a raccontare i fatti della politica di casa nostra. Terminata la campagna elettorale per le elezioni Europee ma le due anime del Governo gialloverde sembrano ormai ai ferri corti, con Luigi Di Maio e Matteo Salvini che non si risparmiano reciproche frecciata. E il Partito Democratico professa ottimismo, con Zingaretti sicuro di superare la soglia del 20%.Sarà un weekend molto importante per la politica italiana che cerca i suoi rappresentanti di fronte all’Europa. Cosa diranno gli italiani alle urne?

Ultime notizie, Berlusconi: ‘M5s a casa, subito nuovo Governo’

E Silvio Berlusconi preme per ricomporre in un nuovo esecutivo l’alleanza di centrodestra senza i Cinque Stelle. Il leader di Forza Italia si è detto fiducioso riguardo al voto per le elezioni europee, sostenendo come un avanzamento della Lega e dei partiti di centrodestra e una crisi del consenso per i pentastellati porterà inevitabilmente alla caduta del Governo gialloverde e alla ricomposizione dell’allenaza elettorale che era risultata, a livello di coalizione, comunque la più votata anche alle elezioni politiche del 2018.

Ultime notizie, May si è dimessa

E’ arrivato il momento di lasciare per Theresa May: la Premier britannica ha deciso, inevitabilmente, di abbandonare il suo ruolo di Primo Ministro, con le dimissioni che saranno formalizzate il prossimo 7 giugno. Visibilmente commossa e dopo aver affermato di aver servito con amore il paese, la May ha sottolineato che al di là di quello che sarà l’esito del voto europeo, la scelta di abbandonare è maturata a causa dell’impossibilità di traghettare la Gran Bretagna in maniera efficace nel processo della Brexit. Che andrà comunque a compimento entro il 31 ottobre anche senza l’accordo con l’Europa.

Ultime notizie, investita al nono mese, neonata apre gli occhi

Ha aperto gli occhi e respira Sofia, la piccola neonata fatta nascere con il parto cesareo dopo il gravissimo incidente subito dalla madre, che al nono mese di gravidanza è stata investita ad Orbassano da un pirata della strada. La madre è una ragazza italiana di 19 anni di nome Elena, la piccola è stata fatta nascere a causa del trauma fetale subito ed è ancora ricoverata in terapia intensiva neonatale. Nonostante ci siano elementi positivi nel decorso, le condizioni restano gravi e la prognosi riservata.

Ultime notizie, con 4 euro a bambino è un pasto di qualità?

Fanno discutere le misure adottate da alcuni importanti Comuni italiani, come quelli di Torino e di Roma, che offrono pasti a 4 euro per le mense scolastiche. Le associazioni dei genitori hanno avanzato dubbi riguardo la qualità dei pasti serviti ai piccoli a costi così contenuti, anche se i responsabili comunali garantiscono per la qualità del cibo e sottolineano come la politica dei costi sia stata portata avanti proprio per venire incontro alle famiglie più bisognose. Saranno comunque effettuati dei controlli a campione sugli alimenti.

Ultime Notizie, Facebook, da ‘i like’ si passa a ‘i pay’

Una nuova frontiera per Facebook e il suo creatore Mark Zuckerberg: il popolare social network potrà essere utilizzato come strumento per i pagamenti online. Un vero e proprio salto di qualità nel campo visto che Facebook si doterebbe di quella che sarebbe a tutti gli effetti una vera e propria criptovaluta, chiamata Facecoin e che dopo una fase di sperimentazione su Facebook potrebbe essere estesa anche ad altri popolari social, utilizzati da milioni di persone, come Whatsapp e Instagram.

Ultime notizie Serie A, ultimi verdetti tra oggi e domani

Non esiste più il calcio di una volta, infatti anche all’ultima giornata di Serie A continua ad offrirci il classico spettacolo “spezzatino”. Si è ovviamente deciso di spalmare le gare meno significative nell’arco della giornata, andando a concentrare i match ancora importanti ai fini della classifica a domani sera. Alle ore 18.00 sarà il momento di vedere una sfida tra le già retrocesse Frosinone e Chievo Verona. Alle 20.30 invece il Napoli, certo del secondo posto, sarà ospite del Bologna, già salvo matematicamente. Domani alle ore 15.00 sarà il momento di un Torino-Lazio utile solo per le statistiche, così come lo sarà altrettanto la sfida delle 18.00 Sampdoria-Juventus. Alle 20.30 attenzione alla corsa per l’Europa e quella per evitare la retrocessione. Alla prima sono ancora iscritte Atalanta, Inter, Milan e Roma. La Dea ospita un Sassuolo senza obiettivi, il Milan fa altrettanto con la Spal con l’ostacolo della sfida in trasferta. La Roma ospita per l’ultima di Daniele De Rossi il Parma, ma non dipende solo da lei. Fa da collante con la sfida per la parte bassa della classifica Inter Empoli. I nerazzurri devono vincere per non veder clamorosamente sfuggire la Champions League, i toscani invece per mantenere quella che oggi sarebbe salvezza. Decisiva sarà poi Fiorentina Genoa con le due, con la viola che ha bisogno di un punto per stare tranquilla e il grifone che invece deve vedere anche cosa farà la squadra di Aurelio Andreazzoli. Attenzione poi a Cagliari Udinese perché c’è una sola remota combinazione che mette i sardi in difficoltà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA