ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi coronavirus: la Cina ringrazia l’Italia per gli aiuti

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Ringraziamento pubblico della Cina nei confronti dell’Italia, per gli aiuti spediti a inizio epidemia di coronavirus (26 marzo 2020)

coronavirus italia 24 lapresse1280
Il trasporto di un paziente affetto da Covid-19 (LaPresse)

La Cina ha voluto ringraziare l’Italia per il sostegno dimostrato a inizio epidemia, e non solo. Il Belpaese è stata la prima nazione a mandare aiuti in Cina nel 2008, durante il potente terremoto di Sichuan, come ricordano gli stessi cinesi: “l’Italia fu il primo Paese a mandare un team di medici in soccorso e sempre l’Italia – si legge su SkyTg24.it – all’inizio della crisi del coronavirus, ci ha inviato tutte le attrezzature mediche di cui avevamo più bisogno: non dimentichiamo la generosità”. Nel frattempo è uscito allo scoperto anche il prefetto Franco Gabrielli, capo della polizia, che intervistato dai microfoni di SkyTg24 ha aggiornato circa le nuove sanzioni per chi viola il decreto restrittivo: le nuove sanzioni partiranno da 500 euro: “è quella che fa riferimento all’articolo 260 delle leggi sanitarie – specifica Gabrielli – e prevede l’arresto da 3 a 18 mesi e una sanzione amministrativa da 500 a 5000 euro”. La polizia, comunque, non userà questo momento di emergenza solo per fare multe: “Ai miei – ha proseguito il prefetto capo – ho detto che dobbiamo essere rigorosi ma anche umani non solo nelle modalità con le quali ci si rapporta con i cittadini ma anche quello di comprendere che i cittadini a volte sono bersagliati da disposizioni non sempre omogenee perché non abbiamo solo disposizioni nazionali, ma anche regionali”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, coronavirus Australia: numerosi italiani bloccati

L’emergenza coronavirus sta complicando e non poco la vita di alcuni italiani in Australia. Come riferito poco fa dai colleghi di SkyTg24.it, i nostri connazionali con visto temporaneo sono attualmente bloccati nella terra dei canguri e senza un lavoro. L’ambasciata italiana in quel di Canberra ha infatti fatto sapere che “al momento non sono previsti voli speciali di rientro verso l’Italia dall’Australia”, ma nel contempo si sta cercando di mediare con le autorità per mantenere aperte delle tratte e non a prezzi esorbitanti, come spesso e volentieri capitato in giro per il mondo in questi ultimi tempi. A riguardo, i bisettimanali in lingua italiana, Il Globo di Melbourne e La Fiamma di Sydney, hanno fatto sapere che fino al 15 aprile la compagnia aerea Qatar Airways, sta continuando a servire regolarmente l’Australia, con posti liberi in economy disponibili con uno sconto del 10% sul normale prezzo di listino. La cosa preoccupante, oltre al “blocco”, è che sono tantissimi gli italiani con visto temporaneo che sono stati licenziati a causa delle chiusure delle molteplici attività, soprattutto bar e ristoranti. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie coronavirus: Russia blocca tutti i voli internazionali

Con l’aumentare dei casi anche in Russia, vanno di pari passo le misure restrittive. Come riferito dai colleghi dell’agenzia Ansa nella sua versione online, Mosca ha deciso di sospendere temporaneamente tutti i voli internazionali. Lo stop inizierà dalla mezzanotte di oggi, giovedì 26 marzo, e andrà avanti fino a che sarà ritenuto necessario. Le compagnie aeree russe continueranno a volare solo per riportare in patria i vari cittadini, ma solamente nel caso questi vengano autorizzati. Attualmente la Russia vede tre vittime da covid-19 con un totale di 658 persone infette. Intanto tornano a crescere i nuovi casi da coronavirus in Corea del Sud. Nelle ultime 24 ore i numeri di infetti sono saliti a quota 104, di cui 57 importati (provenienti da altre nazioni), 30 negli aeroporti e 27 locali. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i contagiati sono stati 9.241, mentre i morti totali hanno toccato quota 132. Per evitare nuovi casi di contagio di ritorno, non si potrà entrare nel paese senza la specifica app sulla quarantena. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie coronavirus: 290 decessi a Madrid

Le autorità sanitarie di Madrid hanno registrato 290 decessi legati alla diffusione del coronavirus nelle ultime 48 ore. Complessivamente il numero dei morti è salito a quota 3.434. Il bilancio dei decessi per Covid 19 in Spagna ha superato quello della Cina. Lo ha riferito il governo. Lo Stato spagnolo ha chiesto aiuto all’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord per combattere l’emergenza dell’epidemia. A fronte dell’aumento delle persone contagiate l’ Alleanza Atlantica ha richiesto agli altri Paesi materiale sanitario per contrastare la diffusione del virus e la presenza dei militari su tutto il territorio spagnolo. In totale il numero dei contagi in Spagna è salito a 47.610, di cui 3.166 ricoverati in ospedale e 5.367 le persone dimesse.

Ultime notizie, Coronavirus: stato di emergenza in Ucraina

L’autorità governativa ucraina ha dichiarato lo stato di emergenza per un mese, prolungando così le misure di contenimento fino al 24 aprile. Lo ha riferito il ministro Denis Shmigal. Sono stati registrati 113 casi positivi ai test del coronavirus in 13 regioni ed accertati 4 morti. La quarta vittima e’ un uomo di 68 anni, ricoverato in terapia intensiva presso l’ospedale di Ternopil. L’uomo non aveva patologie pregresse.

Ultime notizie, Coronavirus: nuovo decreto del Cdm

Il Cdm ha varato un nuovo decreto contro la pandemia: le sanzioni contro i trasgressori sono più severe: fino a 5 anni di carcere per le persone positive al test che non rispettano la quarantena. Multe fino a 3 mila euro per coloro che non rispettano le altre direttive. Come pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, lo stato d’emergenza nazionale è stato fissato fino al 31 luglio, una data che potrebbe essere anticipata in caso di significativa diminuzione del contagio. Lo ha riferito Conte nell’ultima conferenza stampa avvenuta ieri. Intanto le autorità sanitarie italiane comunicano che in tre giorni consecutivi sono diminuiti i casi di contagio in Italia.

Ultime notizie, Coronavirus: 21 morti nella casa di riposo di Stagno Lombardo

Presso la casa di riposo di Stagno Lombardo sono stati registrati in questo mese 21 morti. Il sindaco Roberto Mariani ha chiesto alla prefettura competente severi controlli sanitari su tutti i pazienti della casa di riposo. Secondo il sindaco l’episodio drammatico avvenuto nella casa di riposo è un grave campanello d’allarme che non va sminuito. Tutto l’istituto è stato sottoposto ad isolamento.

Ultime notizie, Coronavirus: contagio per sostituto procuratore

Un sostituto procuratore è stato contagiato da Covid 19. L’intera Procura Generale, al terzo piano, è stata isolata. Il magistrato si trova presso il Policlinico in terapia intensiva.L’ATS ha incominciato gli interventi di sanificazione in tutta la zona interessata. Le forze dell’ordine stanno stilando un elenco delle persone che sono entrate in contatto con il magistrato. Nei prossimi giorni i vertici della corte d’appello decideranno quali precauzioni adottare per limitare gli accessi in tribunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA