Ultime notizie/ Ultim’ora oggi, rapina a Roma: tabaccaio spara e uccide bandito

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Roma, rapina in bar-tabacchi: titolare spara e uccide bandito (5 novembre 2019)

Polizia
LaPresse
Pubblicità

Rapina a Roma in un bar-tabaccheria i viale Antonio Ciamarra, nella zona di Cinecittà Est. Stando a quanto riferito da “Il Fatto Quotidiano”, un uomo armato sarebbe entrato nel locale intorno alle 19 di oggi, martedì 5 novembre 2019. Nel bar avrebbe avuto origine un conflitto a fuoco e ad avere la peggio sarebbe stato il rapinatore, deceduto, mentre il titolare del locale sarebbe rimasto ferito. Dalle informazioni in possesso di Skytg24, i rapinatori entrati nel bar-tabaccheria erano due: ad aver ferito mortalmente uno dei due rapinatori sarebbe stato il titolare del locale, un uomo di origini cinesi. Sul posto, per effettuare gli accertamenti del caso e chiarire la dinamica dell’accaduto si sono portati gli agenti di polizia. Secondo il Tg1, il titolare avrebbe avuto una colluttazione con uno dei malviventi e sarebbero partiti due colpi. (agg. di Dario D’Angelo)

Pubblicità

Ultime notizie, Di Maio: “No attacchi Usa per Via della Seta”

Il ministro degli esteri, Luigi Di Maio, capo politico del Movimento 5 Stelle, si trova in Cina, a Shanghai, in occasione dell’Expo. Incontrando i media italiani al Ciie, l’ex ministro del lavoro ha spiegato, parlando dei rapporti con gli Stati Uniti: “Devo dire molto onestamente – le sue dichiarazioni rilasciate dai colleghi dell’agenzia Ansa – che dagli Usa non è mai arrivato un attacco sulla Via della Seta”. Diverso invece il discorso per quanto riguarda la tecnologia 5G, la navigazione ultra veloce in mobile: “l’unica premura o preoccupazione che avevano gli Usa – ha spiegato il leader dei grillini – e che avevamo anche noi, è sul 5G in generale”. A riguardo, comunque, Di Maio ha voluto rassicurare i media e l’opinione pubblica: “devo dire che l’Italia ha la normativa più restrittiva d’Europa. Spero che sul 5G tutti i Paesi europei possano adeguarsi alla nostra normativa”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Pubblicità

Ultime notizie, Liliana Segre “Porte aperte a Salvini”

Non avrebbe problemi la senatrice a vita Liliana Segre, ad incontrare l’ex ministro dell’interno Matteo Salvini. Come riferisce l’edizione online di TgCom24, la stessa è intervenuta nelle ultime ore specificando: “Matteo Salvini? Lo incontrerò, certo, perché non dovrei? Se lui mi vuole incontrare perché no?”. La polemica con il leader leghista era nata a seguito della decisione del Centrodestra di astenersi dal voto per l’istituzione di una commissione di inchiesta sull’antisemitismo, scelta che aveva provocato la reazione sdegnata di numerosi esponenti della politica italiana, a cominciare da alcuni appartenenti allo stesso centro destra. Salvini si era detto desideroso di incontrare la senatrice subito dopo gli eventi della scorsa settimana. “Se io non odio – ha aggiunto la Segre – perché non dovrei aprire la porta?”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, 61 kg di droga sequestrati a Reggio Calabria

Importante blitz delle forze dell’ordine nella lotta allo spaccio e al traffico di stupefacenti. Come riferisce l’edizione online di TgCom24, la guardia di finanza di Reggio Calabria, in collaborazione con i funzionari dell’agenzia delle dogane, hanno individuato e sequestrato ben sessantuno chilogrammi di cocaina, che gli investigatori definiscono “Purissima”. Il sequestro di droga è avvenuto nelle scorse ore presso il porto di Gioia Tauro, e gli stupefacenti erano stati custoditi in due differenti borsoni, che si trovavano appositamente “occultati” in un carico di carne congelata. Il container dove è stata trovata la droga proveniva dal Brasile, ed era destinato al sud-est asiatico. Secondo un primo breve calcolo effettuato dagli inquirenti, la droga, una volta immessa sul mercato, avrebbe fruttato circa 12 milioni di euro. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie Karbala: attacco al consolato iraniano

Per difendere il consolato iraniano le forze militari hanno sparato a salve per allontanare i manifestanti antigovernativi. La notizia è stata divulgata da alcuni testimoni iraniani. I dissidenti hanno colpito il consolato con pietre ed oggetti contundenti, bruciando con i copertoni le strade confinanti. Secondo le autorità militari lo scopo della manifestazione violenta è quello di creare una netta divisione tra i due paesi attigui. La protesta, iniziata di notte, è durata tutto il giorno. Per il momento non si contano feriti.

Ultime notizie, bombardato l’aeroporto di Tripoli

La battaglia contro la città di Tripoli accresce di intensità. Ahmed Al Mismari, portavoce delle forze militari di Haftar, comunica che ogni forma di bonaria trattativa di pace con Tripoli è terminata. Domenica sera l’aeroporto di Tripoli e di Misurata sono stati bombardati dall’esercito aeronautico del generale Khalifa Haftar. L’aeroporto di Tripoli, l’unico rimasto accessibile per i civili, è stato chiuso per motivi di sicurezza. Non è dato sapere al momento se durante il conflitto ci siano feriti o morti. Oltre all’aeroporto, gli aerei hanno annientato alcune postazioni militari della GNA ed il centro di addestramento militare di Misurata.

Ultime notizie, Conte: così il sud riparte

Con la presentazione del rapporto Svimez, Conte ribadisce l’importanza di investire al sud per incrementare la competitività a livello nazionale. Secondo il premier l’economia italiana rischia una paralisi se non c’è una rapida ripresa dell’economia delle regioni del Mezzogiorno. Il divario attuale tra nord e sud condiziona la qualità dei servizi elargiti ai cittadini del sud, condizionando la crescita delle imprese meridionali. Nel rapporto Svimez viene precisato che si è raggiunto il minimo storico delle nascite e che il gap occupazionale tra Sud e Nord è cresciuto al 21,6%. Un dato che preoccupa lo sviluppo economico del nostro Paese.

Ultime notizie, depredata la cattedrale patrimonio dell’Unesco

Tra domenica e lunedì dei rapinatori hanno sottratto nella cattedrale Sainte Marie l’Oloron tutta l’argenteria ed oggetti preziosi, tra cui una coppa ed un ostensorio, come riferito sindaco del Comune di Oloron, opere d’arte considerate patrimonio dell’Unesco. I ladri avrebbero fatto irruzione con un auto, una Peugeot 106, distruggendo una porta laterale della cattedrale. Sul paraurti anteriore dell’autovettura era stato fissato un grosso tronco d’albero per spaccare la porta secondaria.

Ultime notizie, frane ed allagamenti in Liguria

In Liguria è stato lanciato il codice rosso. Le intense piogge ed i forti venti hanno scoperchiato molte abitazioni a Lavagna. Le piogge più intense si sono riscontrate tra Sestri Levante e Moneglia, con decine di persone obbligate ad abbandonare le proprie abitazioni. Sospesi in queste zone le forniture di elettricità e di gas. Le esondazioni dei torrenti Gromolo e Petronio hanno creato seri danni alle abitazioni dei residenti. Le scuole rimarranno chiuse in tutte le zone colpite dal mal tempo. Il casello dell’autostrada di Sestri Levante in entrata è stato chiuso per precauzione. La circolazione ferroviaria risulta regolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità