Ultime notizie/ Oggi ultim’ora: Biden verso ritiro completo truppe Usa in Afghanistan

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi 13 aprile: scontri nella notte in Val di Susa tra No Tav e polizia sul cantiere del nuovo autoporto A32

Biden, Usa
Joe Biden, Presidente Usa (LaPresse, 2021)

Ultime notizie: il presidente Biden ha deciso di ritirare tutte le truppe americane dall’Afghanistan entro l’11 settembre prossimo, quando ricorrerà il 20esimo anniversario dell’attacco alle Torri Gemelle e al Pentagono. Lo riporta il New York Times, citando funzionari statunitensi. Biden avrebbe deciso di mantenere più di 3.000 truppe americane sul terreno oltre la scadenza del 1° maggio per il ritiro annunciata dall’amministrazione dell’ex presidente Donald Trump, ma sarebbe intenzionato ad arrivare ad una fine definitiva della “Forever War” americana. I funzionari dell’amministrazione hanno aggiunto che poiché Biden stava fissando una data definitiva per il ritiro delle truppe americane, sperava di evitare un aumento della violenza – che i talebani hanno minacciato se gli Stati Uniti avessero mantenuto le truppe oltre il 1° maggio. (agg. di Dario D’Angelo)

Ultime notizie Val di Susa: ancora scontri con i No Tav

Ancora scontri e tensioni in Val di Susa nella notte appena passata: il movimento No Tav e le forze dell’ordine sono entrati in collisione a San Didero per l’avvio dei lavori di costruzione del nuovo autoporto dell’autostrada A32 Torino-Bardonecchia. Dopo l’avanzata dei manifestanti incappucciati e con bandiere No Tav, sono giunte pietre e petardi contro la polizia che ha dunque risposto con lacrimogeni: i No Tav temevano che le autorità volessero sgomberare del tutto il presidio e hanno così “risposto” con lanci di oggetti che purtroppo hanno causato alcuni feriti sia tra le forze dell’ordine che tra gli operai al lavoro nel cantiere.

Alcuni contusi e feriti anche tra gli attivisti dopo il lancio dei lacrimogeni avvenuto alle 3 di notte: lo scontro è durato circa tre ore con l’arrivo in Val di Susa anche di militanti dei centri sociali di Torino, da tempo affiliati al movimento No Tav. «Senza nessuna vergogna, con l’Italia che urla alle terapie intensive e un Governo che non si preoccupa della salute e della tutela dei suoi cittadini, ormai anche in grave crisi economica e sociale, lo Stato sostiene l’avanzamento di quest’opera scellerata ed ecocida», è l’attacco del portale online Notav.info. È ancora prevista per oggi una lunga giornata di mobilitazione, con caroselli lanciati sui social «Non è il momento di arrendersi né di arretrare. Avanti tutta No Tav». (agg. di Niccolò Magnani)

Ultime notizie Taiwan: incursione Cina con 25 aerei militari

Torna alta la tensione fra Taiwan e la Cina. Come riferito poco fa dai colleghi dell’edizione online dell’agenzia Ansa, Pechino ha fatto decollare ben venticinque aerei della propria aeronautica militare, fra cui 18 caccia e 4 bombardieri con capacità nucleare, facendo sorvolare loro l’ADIZ, la zona di identificazione della difesa aerea di Taiwan. A rendere pubblica l’azione militare ritenuta ovviamente ostile, è stato il ministro della difesa dell’isola, sottolineando come l’incursione aerea di queste ore sia stata la più grande mai avvenuta fino ad oggi.

Una mossa, quella della Cina, che giunge non soltanto come provocazione nei confronti di Taiwan, territorio che il Partito comunista cinese rivendica da anni, ma anche contro gli Stati Uniti, visto che domenica scorsa il segretario di stato americano Antony Blinken, aveva espresso la propria preoccupazione verso le azioni aggressive della Cina, avvertendo la stessa superpotenza che sarebbe stato UN “grave errore” cercare di cambiare con la forza lo status quo nel Pacifico occidentale. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, a Roma la protesta dei ristoratori

Scendono sotto quota 10mila i nuovi casi di coronavirus in Italia. Nel bollettino odierno infatti, sui 190.635 tamponi effettuati, il numero dei nuovi contagi è di 9.789, mentre il numero dei decessi è di 358, con un aumento rispetto al giorno precedente quando ne erano stati registrati 331. I numeri dei tamponi e dei nuovi casi fissano al 5,1% il tasso di positività, che diminuisce rispetto a domenica dell’1,1%. Lieve aumento per i ricoveri in terapia intensiva, + 8 unità, mentre i reparti ordinari hanno visto un incremento di 78 unità. Attualmente il totale delle persone positive è scaso a 524.417, mentre il numero dei guariti nelle ultime 24 ore è di 18,010. Il totale dei morti dall’inizio dell’epidemia è di 114.612 persone.

Ultime notizie, la protesta dei ristoratori a Roma

Nella giornata di lunedì Roma è stata interessata da un vero e proprio blitz dei ristoratori, con scontri con le forze di polizia e lanci di bombe carta avvenuti a piazza San Silvestro, dove è rimasto anche ferito un ragazzo che faceva parte dei manifestanti. L’area della capitale che ospita i palazzi del governo è stata resa inaccessibile ai manifestanti con gli accessi che sono stati transennati e la polizia che ha schierato anche gli idranti. Oltre ai ristoratori sono scesi in piazza per manifestare anche degli elementi appartenenti al gruppo di estrema destra CasaPound con fumogeni e bandiere tricolori. Le persone che si sono riunite a Roma per protestare appartengono a diversi movimenti, che fanno parte della sigla “IoApro” che richiama a raccolta a Roma i ristoratori che non vogliono sottostare alle chiusure.

Ultime notizie, la lotta di De Luca contro il Governo sui vaccini

Dopo l’emanazione della comunicazione sulle priorità vaccinali da parte del governo, continua il braccio di ferro della Regione Campania, con il Governatore, De Luca, che non intende rispettare quanto deciso a livello centrale. Il generale Figliuolo ha risposto che non sono previste deroghe per nessuna regione, ed anche la ministra Gelmini ha confermato che l’azione della campagna vaccinale stabilita dal governo deve essere rispettata. De Luca sostiene che è necessario vaccinare senza tener conto delle fasce d’età per evitare la morte del sistema economico e si dice pronto a lasciare la Conferenza “Stato-Regioni”. De Luca ha precisato che sarà prima completata la vaccinazione delle persone ultraottantenni e delle persone “fragili” e poi la Campania proseguirà senza tener conto delle indicazioni governative.

Ultime notizie, nominata la nuova presidente del CNR

Per la prima volta in Italia, il CNR sarà presieduto da una donna. La nomina è avvenuta dopo che a febbraio scorso si era dimesso il presidente in carica, Massimo Inguscio, e ora al suo posto subentra Maria Chiara Carrozza, 56enne docente universitaria che ha conseguito la sua laurea in fisica presso l’università di Pisa. La neo presidente oltre alla docenza di bioingegneria industriale, è anche impegnata in ricerche in importanti settori come la biomeccatronica, la biorobotica e la neuro-ingegneria della riabilitazione. Nel corso degli anni, oltre ad essere stata la più giovane rettrice universitaria a livello italiano, Maria Chiara Carrozza ha ricoperto prestigiosi ruoli a carattere nazionale ed internazionale, tra i quali quello di ministra dell’Istruzione nel biennio 2013 – 2014.

© RIPRODUZIONE RISERVATA