ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi: altri ritardi per il Recovery Fund (23 ottobre)

- Fabio Belli

Ultime notizie ultim’ora oggi: coronavirus, picco di contagi in Italia. In Lombardia parte il coprifuoco, restrizioni anche in altre Regioni (23 ottobre).

coronavirus covid italia 3 lapresse1280 640x300
(LaPresse)

La salita dei nuovi casi di coronavirus non si arresta e a fronte dei 170.392 tamponi effettuati, il numero dei contagi è salito a 16.079. Aumenta notevolmente anche il numero dei morti che è stato di 136 con un incremento di 9. Per quanto riguarda le varie regioni italiane, la Lombardia anche oggi supera quota 4000 con 4.125 nuovi casi, mentre oltre al Piemonte, anche la Campania supera quota 1500 casi ed il Lazio arriva a 1251. Con i 66 nuovi ricoveri in terapia intensiva nella giornata di oggi il totale cresce a 991, sfiorando la soglia psicologica dei 1000 ricoverati. Oltre 2mila i guariti, mentre il rapporto tra i positivi ed i tamponi arriva al 9,4%. Il Molise si conferma come regione meno colpita. Sulle strutture ospedaliere pesano anche i ricoveri, mentre in linea generale a preoccupare sono i tracciamenti, con troppi focolai sparsi per l’intero territorio nazionali e non ancora controllati. Continuano anche i controlli da parte della polizia che sono arrivati a quota 64.927, con l’emissione di 357 sanzioni nei confronti degli inadempienti.

Ultime notizie, inizio del coprifuoco in Lombardia

E’ iniziato ieri alle 23.00 il coprifuoco in Lombardia. Fino alle ore 5.00 del mattino successivo la circolazione è vietata salvo che per casi di forza maggiore e documentati con le autocertificazioni da compilare e portare con sé. In molti comuni della Lombardia i sindaci hanno protestato contro l’ordinanza che prevede lezioni a distanza per tutte le scuole superiori. Anche la ministra dell’istruzione Azzolina è contraria alla didattica a distanza ed ha invitato il governatore Fontana a trovare delle soluzioni alternative.

Ultime notizie, Pelè compie 80 anni

Edson Arantes Do Nascimiento, meglio conosciuto dagli amanti del calcio come Pelè, compie oggi 80 anni. Il fuoriclasse brasiliano vincitore di tre mondiali con la nazionale verdeoro, chiamato anche O’Rey è senza dubbio il più grande calciatore che abbia calcato i campi di calcio. La sua infanzia poverissima fu riscattata da una grande capacità tecnica e dalla sua innata eleganza quando si trovava sui campi di calcio. In seguito nel panorama mondiale del calcio sono arrivati altri fenomeni come Maradona, Ronaldo, Messi e Cristiano Ronaldo, ma nessuno è riuscito a raggiungere le vette di Pelè che nella giornata di oggi spegne 80 candeline.

Ultime notizie, ritardi per il Recovery Fund

Mentre in Italia si continua a discutere sulle misure del Recovery Fund, anche in Europa la situazione non è migliore e si continua a discutere tra il Parlamento Europeo ed il Consiglio Europeo. Queste discussioni prolungate potrebbero portare a dei ritardi nelle erogazioni ai vari stati e secondo alcune indiscrezioni questo potrebbe non avvenire prima del secondo semestre dell’anno prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA